Mattis a Roma: incontro con la Pinotti prima della ministeriale anti-ISIS

Pubblicato il 13 febbraio 2018 alle 9:31 in Italia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha colloquiato con la controparte americana, James Mattis, giunto in Italia, a Roma, lunedì 12 febbraio. L’incontro tra i due, tenutosi presso il Ministero della Difesa, è avvenuto un giorno prima della sesta ministeriale difesa ristretta anti-ISIS, la riunione dei ministri degli Esteri della coalizione internazionale a guida americana contro lo Stato Islamico, per discutere sulle mosse da mettere in atto dopo la sconfitta militare dei terroristi in Siria e in Iraq.

Secondo quanto riportato da un comunicato del Ministero della Difesa, durante l’incontro, Mattis e la Pinotti hanno affrontato principalmente due temi, quali la situazione internazionale della lotta al terrorismo, con riferimento al Mediterraneo e al contrasto dell’ISIS, e le relazioni bilaterali tra Washington e Roma nell’ambito della NATO. La Pinotti ha affermato che le relazioni tra l’Italia e gli Stati Uniti sono eccellenti e che le autorità italiane intendono rafforzare l’impegno comune per la difesa e la sicurezza internazionale. Dall’altra parte, il segretario della Difesa americano ha riconosciuto l’importante ruolo dell’Italia nei teatri di conflitto e nella lotta al terrorismo, sottolineando che Roma, prima di altri Stati, aveva individuato il Mediterraneo e l’Africa come aree problematiche per l’Europa. A tale proposito, Mattis ha ricordato l’apertura, il 5 settembre 2017, della NSD-S Hub di Napoli dell’alleanza atlantica per aumentare la sicurezza nel Mediterraneo. Pinotti e Mattis hanno infine concordato di voler rafforzare le relazioni esistenti sia in termini operativi per il dialogo politico-militare e la sicurezza internazionale, sia nel settore della cooperazione industriale tra i due Paesi.

Dopo l’incontro con Mattis, la Pinotti ha colloquiato con il ministro della Difesa del Canada, Harjit Singh Sajjan, atterrato a Roma per partecipare alla ministeriale anti-ISIS. Durante il meeting, i due hanno concordato di voler aumentare la collaborazione bilaterale nell’ambito della sicurezza e delle relazioni bilaterali.

La tappa in Italia fa parte di un tour più ampio in Europa che Mattis concluderà il 17 febbraio. Dopo Roma, il segretario americano volerà a Bruxelles, dove rimarrà il 14 e il 15 febbraio, per partecipare alla prima conferenza dei ministri della Difesa della NATO del 2018. Nell’occasione, Mattis discuterà con gli alleati in merito al rafforzamento dell’alleanza. Successivamente, si recherà in Germania per visitare le truppe americane dell’European Command e dello US Africa Command, il 15 e il 16 febbraio. Infine, Mattis voletrà a Monaco per partecipare alla 54esima Conferenza sulla Sicurezza.

Nell’ambito della coalizione internazionale a guida americana che bombarda l’ISIS in Siria e in Iraq, formata il 10 settembre 2014 dall’allora presidente statunitense, Barack Obama, l’Italia, finora, ha addestrato 17.600 truppe e forze di sicurezza irachene e curde, inviando nel Paese mediorientale 1.500 soldati e fornendo 430 milioni di dollari per l’Iraq, e 400 milioni di dollari per la Siria.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.