Russia-USA: Mosca pronta al dialogo su antiterrorismo

Pubblicato il 8 febbraio 2018 alle 21:00 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Russia ha affermato la necessità di stabilire un vero coordinamento tra Mosca e Washington nella lotta contro il terrorismo, al fine di garantire una più stretta cooperazione tra i servizi di sicurezza dei due paesi. A dichiararlo il viceministro degli Affari Esteri della Federazione Russa, Oleg Syromolotov, in un’intervista rilasciata al quotidiano RIA Novosti.

“Abbiamo ripetutamente dichiarato la nostra disponibilità a negoziare con gli Stati Uniti sulle questioni più urgenti dell’antiterrorismo, ma non abbiamo mai forzato nessuno”, ha affermato Syromolotov. Tuttavia, il viceministro ha tenuto a sottolineare che il dialogo globale sull’antiterrorismo tra i due paesi come era presente in precedenza, a giudicare dalle ultime iniziative della parte statunitense, sembra tuttavia improbabile da replicare nel prossimo futuro.

“La Russia e gli Stati Uniti, le più grandi potenze nucleari e membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, hanno una responsabilità speciale per risolvere le questioni globali relative alla protezione di stati, popoli, comuni cittadini dal terrore e altri tipi di violenza. Tuttavia, la nostra cooperazione nel campo della lotta al terrorismo si è evoluta in modi diversi. Così, nel 2011 – molto prima dell’attacco del 15 aprile 2013 a Boston – abbiamo più volte inviato agli Stati Uniti informazioni sulle attività dei fratelli Tamerlan e Dzhokhar Tsarnaevyh. All’inizio non ci furono risposte, poi gli americani dissero che si sarebbero occupati dei loro cittadini, ed infine si verificò una tragedia”, ha proseguito.

Allo stesso tempo, il viceministro ha messo in risalto le esperienze positive nell’ambito della cooperazione con gli Stati Uniti, ad esempio durante la preparazione e lo svolgimento delle Olimpiadi del 2014 a Sochi, o durante l’attacco terroristico di San Pietroburgo dello scorso 17 dicembre, sventato grazie alle informazioni che la CIA fornì all’FSB.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.