Italia donerà 80 milioni di euro aggiuntivi al Fondo per l’Africa

Pubblicato il 6 febbraio 2018 alle 18:23 in Immigrazione Italia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro degli esteri, Angelino Alfano, ha annunciato che l’Italia rifinanzierà il Fondo per l’Africa per ulteriori 80 milioni di euro, per il biennio 2018-19, al fine di attuare progetti di sviluppo economico e sociale a favore delle fasce più giovani della popolazione africana. Tali dichiarazioni sono state rilasciate a margine della conferenza ministeriale alla Farnesina “A Shared Responsability for a Common Goal – Solidarity and Security”, tenutasi il 6 febbraio.

Il decreto Fondo per l’Africa, è stato firmato da Alfano il primo febbraio 2017, istituito con la Legge di Bilancio 2017, art.1 comma 621, con un finanziamento apri a 200 milioni di euro, aggiunti a quelli previsti per le attività di cooperazione e sviluppi. Il suo obiettivo è quello di attuare interventi straordinari per riconciliare il dialogo e la collaborazione con i paesi africani principalmente interessati dal fenomeno migratorio, individuati in Costa d’Avorio, Egitto, Eritrea, Etiopia, Ghana, Guinea, Libia, Niger, Nigeria, Senegal, Somalia, Sudan e Tunisia. In particolare, la Libia il Niger e la Tunisia vengono considerati di fondamentale importanza strategica.

In seguito allo sbarco di 181,000 migranti sulle coste italiane nel 2016, dall’inizio del 2017, l’Italia, oltre alla firma del Fondo per l’Africa, ha dato la priorità al raggiungimento di accordi bilaterali con i Paesi africani più coinvolti dal fenomeno. In particolare, il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha concluso una serie di patti con la Libia, volti a diminuire le ondate di migranti verso l’Italia. Grazie alla stretta collaborazione tra le autorità del governo di Tripoli e quelle italiane, a partire dal mese di giugno 2017, gli sbarchi di migranti in Italia sono diminuiti. Dopo il picco di giugno, durante il quale sono giunti nel nostro Paese 23,526 individui, cifra mensile più elevata registrata da gennaio, si è passati a 11,459 a luglio, e a 3,918 ad agosto. Nel mese di settembre è stato riscontrato un nuovo lieve aumento, con 6,282 sbarchi sulle nostre coste Complessivamente, nel 2017 giunti via mare nel nostro Paese 119.369 migranti. Complessivamente, l’anno passato sono sbarcati in Italia 119.369 stranieri.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.