USA: annunciato inizio ritiro delle truppe dall’Iraq

Pubblicato il 5 febbraio 2018 alle 19:21 in Iraq USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Gli Stati Uniti hanno iniziato a ritirare le truppe dall’Iraq, alla luce della sconfitta ufficiale dello Stato Islamico, annunciata il 9 dicembre 2017 da Baghdad.

Secondo quanto riportato da The New Arab, nel corso della settimana passata, i soldati americani sono stati trasferiti dall’Iraq all’Afghanistan a bordo di voli giornalieri, insieme ad armi e altro equipaggiamento militare. Alcuni ufficiali iracheni hanno svelato che è stato concluso un accordo tra la coalizione americana che combatte contro l’ISIS in merito al ritiro delle truppe dall’Iraq per la prima volta dall’agosto 2014, anno dell’inizio delle operazioni contro lo Stato Islamico. Il portavoce della coalizione, Ryan Dillon, ha riferito che continueranno ad essere presenti soldati statunitensi nel Paese mediorientale, in proporzione alle necessità e alla coordinazione con il governo iracheno.

Un ufficiale di Baghdad vicino al primo ministro, Haider al-Abadi, ha riferito che il 60% delle truppe americane che si torva nel Paese verrà ritirato. Secondo le stime, rimarranno in Iraq circa 4.000 soldati per continuare ad addestrare i militari locali. Si tratta di un dimezzamento delle forze americane, dal momento che un report del Pentagono rilasciato nel mese di novembre 2017 aveva contato 8.892 truppe a fine settembre.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.