Siria: uccisi 150 militanti dell’ISIS dalla coalizione internazionale a guida americana

Pubblicato il 24 gennaio 2018 alle 17:33 in Siria USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La coalizione internazionale a guida americana ha ucciso circa 150 militanti dell’ISIS nel corso di bombardamenti in Siria, presso la città di As Shafah, localizzata nella Valle Mediana dell’Eufrate siriano, il 20 gennaio. Secondo quanto riferito dal portavoce della coalizione, il colonnello Ryan Dillon, in tale area i militanti rimanenti dello Stato Islamico stanno continuando ad operare. “L’obiettivo dei raid erano i quartier generali e centri di comando e controllo dei terroristi”, ha spiegato Dillon, il quale ha aggiunto che le operazioni sono state il frutto di una settimana di studi di intelligence e di collaborazione con le Syrian democratic Forces (SDF). Un comunicato della coalizione spiega, infatti, che il territorio colpito era ancora sotto il totale controllo dell’ISIS. I bombardamenti sono stati effettuati per mezzo di jet F/A-18 e di un drone.

Il comandante delle operazioni speciali della coalizione in Siria, il maggiore generale James Jarrad, ha spiegato che i raid dimostrano che la guerra contro lo Stato Islamico non è ancora finita, in quanto le truppe americane stanno individuando sempre nuovi siti dove colpire i terroristi nella regione. Nonostante la sconfitta militare dello Stato Islamico, avvenuta il 17 novembre 2017 in Iraq con la liberazione di Rawa, e due giorni dopo in Siria, con la liberazione di Abu Kamal, i terroristi rimasti continuano a costituire una minaccia. Non a caso, Jarrad ha affermato che la coalizione non deve perdere il ritmo delle operazioni, cercando di sottrarre gli ultimi territori sotto il controllo dei jihadisti in Medio Oriente.

Le dichiarazioni degli ufficiali della coalizione in merito alla lotta contro l’ISIS sono state rilasciate negli stessi giorni in cui la Turchia ha lanciato l’operazione militare Ramo d’Ulivo nel nord della Siria, per liberare Afrin dal controllo dei curdi siriani.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.