Colombia: paramilitari contro FARC

Pubblicato il 17 gennaio 2018 alle 13:18 in America Latina Colombia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Forze paramilitari minacciarono di far saltare con esplosivo varie sedi del partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC), nato dalla guerriglia Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC), nella parte sudoccidentale della Colombia, hanno denunciato il 16 gennaio scorso i dirigenti della ex guerriglia. 

Attraverso i social network, membri del Consiglio Politico Nazionale del partito FARC hanno reso noto un libello di minacce firmato dal gruppo paramilitare autodenominato Autodefensas Gaitanistas de Colombia (ACG).  Il messaggio dell’organizzazione criminale segnala che dà per terminata la tregua di fine anno e che si appresta a organizzare attentati contro le sedi del FARC nei dipartimenti di Cauca, Valle del Cauca e Nariño.  

“Faremo saltare quelle sedi che utilizzano come facciata per delinquere. Annunciamo ancora più morti (…) Al racconto della pace ormai nessuno crede più” – si legge nel testo inviato alla sede della formazione politica sorta dalla ex guerriglia nella città di Cali, capitale della Valle del Cauca.  

“Li assassineremo tutti” – conclude il manifesto delle ACG.  

Lo scorso martedì il principale dirigente del partito FARC, Rodrigo Londoño, ha lanciato un appello al governo di Bogotà affinché utilizzi tutti mezzi di cui dispone per prevenire, disarticolare e neutralizzare i gruppi paramilitari.  

Londoño esige anche un’indagine approfondita di fronte alla minaccia delle Autodefensas Gaitanistas de Colombia e misure effettive di sicurezza per i membri del FARC su tutto il territorio nazionale.

Il governo di Juan Manuel Santos ha offerto al partito FARC “garanzie” rispetto all’integrità fisica dei membri della formazione e alla protezione delle sedi locali e nazionali del partito.

Le Autodefensas Gaitanistas de Colombia (AGC) sono un gruppo paramilitare nato nel 2008 da alcuni membri delle disciolte Autodefensas Unidas de Colombia (AUC), un gruppo di estrema destra che ebbe un ruolo di primo piano nel conflitto tra lo stato colombiano e le formazioni guerrigliere FARC, Esercito di Liberazione Nazionale ed Esercito Popolare di Liberazione tra il 1996 e il 2006. Sebbene sorte a loro volta dalla Autodefensas campesinas, nate alla fine degli anni ’80 per partecipare alla guerra contro il narcotraffico, tanto le AUC quanto le AGC devono la grande maggioranza dei loro introiti al traffico di stupefacenti.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.