Yemen: nominato il successore di Saleh

Pubblicato il 9 gennaio 2018 alle 11:34 in Medio Oriente Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Congresso generale del popolo, il partito politico a cui apparteneva l’ex presidente dello Yemen, Ali Abdullah Saleh, ha nominato un nuovo capo.

Domenica 7 gennaio, durante la riunione del proprio comitato generale, il Congresso generale del popolo ha eletto per consenso Sadiq Amin Aburas, uomo molto vicino a Saleh, come proprio capo. In un comunicato, emanato dopo la conclusione dell’incontro, il partito yemenita ha dichiarato di essere intenzionato a continuare a “respingere e resistere all’aggressione e all’assedio” contro lo Yemen, senza tuttavia fare esplicito riferimento agli Houthi.

Da questo momento, Aburas assumerà il ruolo che prima era stato svolto da Saleh, ex presidente dello Yemen. Nel 2012, in seguito ai disordini causati dalle Primavere arabe, Saleh era stato costretto a dimettersi, nominando al suo posto il vice Mansur Hadi. Successivamente, si era alleato con le milizie degli Houthi, un movimento religioso e politico sciita, di ispirazione zaidita, che, il 22 gennaio 2015, con un colpo di stato, aveva destituito il nuovo presidente, rivendicando la loro legittimità al potere. Saleh era stato assassinato dai ribelli il 4 dicembre 2017, poco dopo aver rotto l’alleanza con il gruppo, per collaborare con la coalizione araba, a guida saudita, entrata nel conflitto yemenita il 26 marzo 2015, al fianco di Hadi.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.