Corea del Nord: concluso l’incontro con la Corea del Sud

Pubblicato il 9 gennaio 2018 alle 11:02 in Corea del Nord Corea del Sud

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le delegazioni della Corea del Nord e della Corea del Sud hanno concluso l’incontro tenutosi a Panmunjeom, prendendo una serie di importanti decisioni riguardo alle Olimpiadi Invernali e discutendo delle relazioni fra i due Paesi.

Martedì 9 gennaio, alle 10:00 ora locale, la delegazione di Pyongyang, composta da 5 persone e guidata da Ri Son-Gwon, capo dell’agenzia per gli affari inter-Corea, ha incontrato i 5 rappresentanti di Seoul, guidati dal ministro per l’Unificazione, Cho Myoung-Gyon. La riunione si è tenuta nel villaggio di tregua di Panmunjeom, lungo la Zona Demilitarizzata che divide le due Coree.

L’argomento principale dell’incontro è stato la partecipazione della Corea del Nord ai Giochi Olimpici Invernali, che si terranno dal 9 al 25 febbraio nella città di Pyeongang, in Corea del Sud. I rappresentanti di Seoul hanno proposto che, alla cerimonia d’apertura delle Olimpiadi, le delegazioni di entrambi i Paesi facciano il loro ingresso insieme, seguite dai loro sostenitori. Cho ha altresì avanzato numerose proposte non relative ai Giochi Olimpici. Il ministro sudcoreano ha suggerito l’organizzazione, durante le festività per il nuovo anno lunare, a febbraio, di una serie di attività che permetteranno di riunire i membri delle famiglie che vivono separate nei due Paesi. Dalla fine della guerra coreana, cominciata nel 1950 e terminata nel 1953 con un armistizio, e non con un trattato di pace, ai cittadini della Corea del Sud e a quelli della Corea del Nord è vietato avere contatti gli uni con gli altri.

Durante l’incontro, Cho ha altresì proposto l’avvio di trattative con la Croce Rossa e con l’esercito, per prevenire l’insorgenza di conflitti “accidentali”. Seoul ha dichiarato che l’incontro è avvenuto sulla base del rispetto reciproco tra le due parti e, pertanto, è stato possibile consigliare la sospensione di attività che possano sviluppare tensioni nella penisola e sottolineare nuovamente la necessità di denuclearizzare il territorio.

Per quanto riguarda la questione delle Olimpiadi, la Corea del Nord si è detta d’accordo con la sua controparte, dichiarando che, per l’occasione, invierà gruppi di atleti scelti, team di supporto, ensemble artistici, gruppi di visita, gruppi di dimostrazione di tae kwan do e delegazioni di giornalisti. Il capo dell’agenzia per gli affari inter-Corea ha descritto l’opportunità di incontrare il ministro sudcoreano come “un’occasione preziosa per assecondare il desiderio del popolo di migliorare le relazioni fra i due Paesi”. Nonostante questa riunione si sia tenuta a porte chiuse, Ri ha dichiarato che in futuro gli incontri bilaterali tra le due parti potrebbero essere aperti ai giornalisti, per dimostrare con trasparenza l’impegno di Seoul e Pyongyang nel voler ristabilire i contatti tra i due Paesi.

Terminato l’incontro, le due delegazioni hanno scambiato bozze di documenti relativi ai risultati raggiunti, che verranno esplicitati e dettagliati nel corso di ulteriori consultazioni.

Quello del 9 gennaio è stata la prima riunione di alto livello fra i due Paesi dal dicembre 2015. Il riavvicinamento tra Seoul e Pyongyang è stato possibile grazie a una parziale apertura dimostrata dal leader nordcoreano, Kim Jong-Un. Durante il suo discorso di fine anno, il leader aveva espresso la sua volontà di inviare una delegazione di atleti della Corea del Nord ai Giochi Olimpici Invernali di febbraio. In risposta, le autorità sudcoreane hanno proposto l’incontro del 9 gennaio e convinto gli Stati Uniti a posticipare le esercitazioni militari congiunte al mese di marzo.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Traduzione dall’inglese e dal cinese e redazione a cura di Chiara Romano

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.