Cuba: avanza il processo elettorale

Pubblicato il 4 gennaio 2018 alle 6:06 in America Latina Cuba

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Prosegue il processo elettorale a Cuba con le procedure corrispondenti alla seconda tappa della consultazione che culminerà nell’isola caraibica nell’aprile 2018 con l’insediamento del nuovo parlamento e l’elezione del nuovo presidente. 

Dopo la presa di possesso delle Assemblee Municipali del Potere Popolare, le Commissioni per le Candidature si sono incontrate con i pre-candidati tra il 28 e il 30 dicembre scorsi e ne hanno approntato le biografie pubbliche, che poi si esporranno affinché gli elettori le consultino e possano esercitare il diritto al voto quando si comunicherà la data, puntualizza il quotidiano Granma, organo ufficiale del Partito Comunista di Cuba.

“Il lavoro è molto più ampio, e non solo hanno la responsabilità di selezionare i migliori, bensì inoltre di ottenere rappresentatività e qualità nelle proposte” – spiega Gisela Duarte, presidente della Commissione Nazionale delle Candidature, che ha aggiunto che esiste una squadra di appoggio alla commissione, composta da pensionati, informatici e membri delle organizzazioni di massa (Unione delle Donne Cubane, Federazione studentesca, Comitati di Difesa della Rivoluzione etc.)

I membri della “squadra di appoggio” stanno collaborando alla redazione dei documenti biografici affinché una sintesi dalle traiettorie di queste persone sia di pubblico dominio e il popolo possa decidere per il meglio quando sarà convocato alle urne. 

Bisogna ricordare inoltre che nella recente sessione plenaria dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, si è preso l’accordo di estendere il mandato delle assemblee provinciali fino al prossime 25 marzo 2018, ha sottolineato Gisela Duarte. 

Il sistema cubano prevede, infatti, che all’elezione diretta delle Assemblee Municipali, segua quella ristretta per le Assemblee provinciali, che, a loro volta, eleggeranno i membri del parlamento isolano, l’Assemblea Nazionale del Potere Popolare. 

La presente legislatura, inizialmente in scadenza il 28 febbraio, è stata prolungata fino al 19 aprile, quando saranno eletti il vicepresidente e presidente della stessa, e, soprattutto il Presidente e i membri del Consiglio di Stato. Il Presidente del Consiglio di Stato, che sarà il successore di Raúl Castro, nominerà in seguito i ministri. 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.