La Palestina boicotterà i Paesi che seguiranno la decisione di Trump

Pubblicato il 30 dicembre 2017 alle 6:03 in Medio Oriente Palestina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Palestina boicotterà tutti i Paesi che decideranno di trasferire la propria ambasciata in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme, secondo quanto riferito dal ministro degli Esteri, Riyad Malki.

Giovedì 28 dicembre, il ministro degli Esteri palestinese ha riferito alla radio Voice of Palestine che ha intenzione di inviare una richiesta ufficiale ai ministri degli Esteri che parteciperanno alla riunione del 6 gennaio 2018, che si terrà in Giordania, invitandoli a boicottare i Paesi che decideranno di trasferire le proprie ambasciate a Gerusalemme.

Il 6 gennaio 2018, i ministri degli Esteri di sei Paesi arabi, ovvero Giordania, Egitto, Palestina, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Marocco, e il segretario generale della Lega Araba, Ahmed Aboul Gheit, si incontreranno ad Amman per discutere la decisione del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele, annunciata ufficialmente il 6 dicembre.

Le dichiarazioni di Malki sono giunte dopo che, il 25 dicembre, il presidente del Guatemala, Jimmy Morales, aveva annunciato che avrebbe trasferito la propria ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme, seguendo l’esempio di Trump. Per tutta risposta, il ministro degli Esteri palestinese ha invitato i Paesi arabi a boicottare lo Stato dell’America centrale. Se venisse realizzata, tale richiesta potrebbe costituire un problema per il Guatemala, a livello economico, dal momento che lo Stato esporta annualmente il 90% dei baccelli di cardamomo nei Paesi arabi. Da parte sua, mercoledì 17 dicembre, il ministro degli Esteri guatemalteco, Sandra Jovel, aveva dichiarato che l’esportazione del cardamomo verso i Paesi arabi e islamici rappresenterebbe soltanto lo 0,37% del PIL nazionale.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.