USA aumentano misure di sicurezza all’estero

Pubblicato il 28 dicembre 2017 alle 16:27 in USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Dipartimento della Sicurezza nazionale americana si sta espandendo a livello globale. Secondo quanto riportato dal New York Times, circa 2,000 dipendenti dell’Immigration and Customs Special Enforcemet e della Transportation Security Administration verranno posizionati in 70 Paesi diversi in tutto il mondo. Parte di loro saliranno a bordo delle navi delle guardie costiere locali, o a bordo di aerei di sicurezza che sorvoleranno i cieli sopra l’Oceano Pacifico e il Mar dei Caraibi.

Tale decisione ha fatto emergere tensioni con alcuni Stati europei, i quali accusano Washington di voler imporre le proprie politiche migratorie nel territorio nazionale di altri Paesi. Tuttavia, alcuni alleati degli USA sono d’accordo con la posizione della Casa Bianca, la quale ritiene che sia necessario rafforzare la difesa internazionale per prevenire attacchi terroristici, traffici di esseri umani e di droga verso gli Stati Uniti. Come ha spiegato l’assistente segretario del Dipartimento per l’Impegno internazionale, James Nealon, “molte minacce contro gli americani iniziano all’estero”, motivo per cui è necessaria la presenza statunitense anche nei Paesi stranieri.

In linea con tale convinzione, nel mese di dicembre, è stata effettuata una missione per monitorare il traffico di droga nei pressi di alcuni Stati dell’America Latina. Una squadra di agenti americani si è imbarcata su un volo di sorveglianza della Customs and Border Protection dalla Costa Rica che è poi atterrato in Ecuador.

Secondo quanto riportato da un report del Congresso, il costo del nuovo dispiegamento di dipendenti statunitensi all’estero quadruplicherà le attuali spese.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.