Afghanistan: attacco suicida dell’ISIS a Kabul

Pubblicato il 28 dicembre 2017 alle 11:27 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Almeno 40 persone sono morte, mentre altre 30 sono rimaste ferite in un attacco suicida rivendicato dall’ISIS a Kabul che ha colpito l’ufficio dell’agenzia stampa Afghan Voice e il centro culturale sciita Tabyan, la mattina del 28 dicembre. 

Secondo quanto riportato da al-Jazeera English, l’attacco suicida è stato seguito da altre due esplosioni. Nel centro sciita Tabyan erano presenti un centinaio di persone che stavano partecipando ad una commemorazione l’invasione sovietica dell’Afghanistan. All’interno della struttura è presente anche una moschea sciita. Il Comitato per la Sicurezza dei Giornalisti afghano ha condannato l’attentato “nei termini più duri possibili”, rendendo noto che, recentemente, è stata registrata una crescita nel numero di attacchi contro i giornalisti. Nel 2017 i casi sono stati 73, un dato che segna un aumento del 35% rispetto alle stime del 2016. Per tale ragione, spiega l’emittente qatarina, l’Afghanistan è considerato il secondo Paese più pericoloso al mondo per i reporter dopo la Siria. Al momento, riferisce l’agenzia di stampa afghana, Khaama Press, nessun gruppo ha rivendicato l’attentato. Il 7 novembre, 3 terroristi travestiti da poliziotti si sono introdotti presso gli studi televisivi della Shamshad TV, a Kabul, uccidendo la guardia all’entrata. L’assalto è stato rivendicato dall’ISIS. Nel mese di maggio, i militanti legati allo Stato Islamico hanno rivendicato un altro attacco contro un edificio della televisione di Stato afghana a Jalalabad, dove sono morte 6 persone.

Il presidente Ashraf Ghani ha definito l’incidente del 28 dicembre “un crimine contro l’umanità“.

Kabul viene continuamente colpita da attentati, reclamati sia dai talebani, sia dai militanti della Khorasan Province, la branca dell’ISIS attiva in Afghanistan e Pakistan che compie spesso attacchi contro le minoranze sciite locali. Il precedente attacco nella capitale era avvenuto la mattina del 25 dicembre presso l’agenzia di intelligence nazionale, dove sono morte 6 persone a causa di un attentato suicida.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.