Il Qatar si rivolge all’Africa occidentale

Pubblicato il 22 dicembre 2017 alle 6:03 in Medio Oriente Qatar

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Qatar si sta rivolgendo agli Stati dell’Africa occidentale, all’interno di una nuova strategia che mira a cercare nuovi mercati al fine di aggirare l’embargo che gli è stato imposto nel giugno 2017.

Il 5 giugno, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein ed Egitto avevano interrotto le relazioni diplomatiche con il Qatar, accusandolo di sostenere e finanziare le organizzazioni terroristiche. Il 18 dicembre, Riad ha stretto ancora di più l’embargo imposto a Doha, chiudendo in maniera definitiva l’attraversamento di confine di Salwa, l’unico che collega il Qatar con un altro Paese via terra.

Per aggirare l’embargo, Doha sta cercando nuovi mercati, rivolgendo un’attenzione particolare ai Paesi dell’Africa occidentale. Mercoledì 20 dicembre, l’emiro del Qatar, Sheikh Tamim bin Hamad Al-Thani, ha iniziato un tour in numerosi Stati del continente africano, tra i quali, in particolare, Senegal, Burkina Faso, Costa d’Avorio, Ghana, Guinea e Mali.

Stando a quanto riferito dalla portavoce del ministro degli Esteri del Qatar, Lulwa Al-Khater, la visita dell’emiro farebbe parte del piano di Doha di aprire nuovi mercati e diversificare l’economia del Paese. Tale mossa è mirata alla creazione di nuovi rapporti commerciali a livello internazionale, nel tentativo di alleviare l’isolamento regionale a cui il Qatar è stato costretto dall’embargo dei quattro Paesi.

Al-Thani si è recato in visita di stato in Senegal mercoledì 20 dicembre, mentre il giorno successivo, giovedì 21 dicembre, si è recato in Nuova Guinea e in Mali. In occasione dell’incontro con il presidente del Senegal, Macky Sall, le due parti hanno rafforzato le relazioni bilaterali tra i Paesi e potenziato gli investimenti nei settori dell’energia, dell’economia e del commercio. Al-Thani e Sall hanno altresì firmato 3 accordi di cooperazione nei campi dello sport e della cultura e hanno discusso questioni di interesse comune a livello regionale e internazionale, oltre agli sforzi di entrambi i Paesi nella lotta al terrorismo.

Tra il 16 e il 18 ottobre, l’emiro del Qatar si era recato in visita di stato in Malesia, a Singapore e in Indonesia. Precedentemente, tra il 14 e il 15 settembre, Al-Thani aveva visitato la Turchia e l’Europa, in particolare Francia e Germania. Si tratterebbe in entrambi i casi di tour internazionali mirati ad ampliare le relazioni internazionali di Doha, al fine di aggirare l’isolamento imposto al Paese dai quattro Paesi dell’embargo.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.