Afghanistan: attacco suicida nella provincia di Kandahar

Pubblicato il 22 dicembre 2017 alle 8:49 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un attacco suicida ha colpito la provincia di Kandahar, nel sud dell’Afghanistan, causando la morte di almeno 3 persone e il ferimento di altre 4.

L’agenzia di stampa afghana, Khaama Press, riferisce che un kamikaze a bordo di un’autobomba si è scagliato contro una postazione della polizia presso il distretto di Maiwand, la mattina del 22 dicembre. Secondo un ufficiale afghano, le vittime, in realtà, ammonterebbero a 7 e i feriti a 9. Al momento, nessun gruppo di militanti ha rivendicato l’operazione, anche se è probabile che sia stata opera dei talebani, i quali stanno compiendo una campagna di attentati contro le forze di sicurezza afghane in tutto il Paese. Essi, tuttavia, non sono l’unica minaccia del Paese, in quanto, dal 2015, l’Afghanistan è colpito dalla violenza della Khorasan Province, la branca dell’ISIS attiva nella regione che compie attentati sia contro la polizia, sia contro le minoranze sciite locali.

La provincia di Kandahar, situata in prossimità del confine con il Pakistan, viene ripetutamente colpita da attentati da parte dei gruppi armati. L’ultimo attacco si era verificato 17 dicembre, quando un’autobomba è esplosa vicino un convoglio della NATO a Kandahar, uccidendo una donna e ferendo 4 persone. L’esplosione, che non è stata rivendicata da nessun gruppo terroristico, è avvenuta intorno alle 14, ora locale, lungo una via che collega la città all’aeroporto internazionale.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.