Telefonata tra Donald Trump e Theresa May

Pubblicato il 20 dicembre 2017 alle 19:21 in UK USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente americano, Donald Trump, e la premier inglese, Theresa May, hanno affrontato la questione del processo di Pace in Medio Oriente durante un colloquio telefonico, avvenuto il 19 dicembre.

Secondo quanto riportato dalla Casa Bianca, i due leader, dopo essersi scambiati gli auguri per le festività natalizie, hanno concordato di volersi impegnare per riportare la stabilità e la pace nella regione mediorientale. Nel comunicato, tuttavia, sono omessi riferimenti alla recedente decisione di Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele, lo scorso 6 dicembre. La questione ha sollevato l’indignazione della comunità internazionale, poiché lo status di Gerusalemme costituisce uno degli aspetti più complicati del processo di pace israeliano-palestinese, in quanto la città rappresenta un sito religioso fondamentale sia per i musulmani, sia per gli ebrei, che ambiscono entrambi a proclamarla capitale del proprio Stato. La comunità internazionale ritiene che lo status di Gerusalemme possa essere definito soltanto nei colloqui di pace diretti tra Israele e la Palestina.

Subito dopo l’annuncio, la May aveva definito la decisione di Trump “non utile al processo di pace”, esortando Washington a proporre una nuova alternativa per risolvere la questione israelo-palestinese. Il quotidiano inglese The Independent, diversamente dal comunicato della Casa Bianca, rende noto che i due capi di Stato, durante il colloquio telefonico del 19 dicembre, hanno parlato di Gerusalemme, anche se non sono stati resi noti i dettagli della conversazione. Sembra che la May e Trump abbiano affrontato anche la questione dello Yemen, dove è in corso una grave crisi umanitaria per via di un conflitto che va avanti dal marzo 2015.

Si è trattata della prima telefonata tra i due leader dopo lo scontro avuto nel mese di novembre, in merito alla condivisione su Twitter da parte di Trump di video islamofobi diffusi da un gruppo di estrema destra britannico. La mossa non era stata gradita da Downing Street, la quale aveva definito il comportamento del presidente americano “sbagliato”.

È previsto che Trump incontri la May a Londra entro la fine di febbraio 2018. Il primo incontro ufficiale tra i due era avvenuto il 28 gennaio 2017 a Washington, a otto giorni di distanza dall’insediamento di Trump alla Casa Bianca.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.