Egitto: il ministro Minniti incontra il presidente Al-Sisi

Pubblicato il 18 dicembre 2017 alle 20:17 in Egitto Italia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro degli Interni italiano, Marco Minniti, ha incontrato il presidente dell’Egitto, Abdel-Fattah Al-Sisi, per discutere un’agenda di estrema importanza per entrambi i Paesi.

Domenica, 17 dicembre, il ministro degli Interni italiano ha incontrato il presidente egiziano al Cairo per discutere la crisi in Libia, il potenziamento della cooperazione in materia di lotta al terrorismo e  di immigrazione illegale e gli ultimi sviluppi sull’indagine del caso Regeni. Secondo l’ambasciatore egiziano a Roma, Hisham Badr, questo incontro mostra lo sviluppo positivo delle relazioni tra l’Italia e l’Egitto.

Per quanto riguarda la questione libica, il portavoce del presidente, Bassam Rady, ha riportato che Al-Sisi ha sottolineato l’importanza di raggiungere un consenso condiviso sull’argomento, anche mediante il supporto all’Accordo di Skhirat del 17 dicembre 2015, in vista delle elezioni in Libia del 2018. Inoltre, le due autorità hanno discusso gli aiuti che Italia ed Egitto possono fornire a Tripoli, supportando il lavoro del delegato della Libia presso le Nazioni Unite, Ghassan Salamé, e cercando di contribuire alla ricostruzione delle istituzioni statali libiche, compresi l’esercito, il parlamento e il governo.

Secondo quanto riferito da Rady, il presidente egiziano si è pronunciato a favore della conclusione delle indagini sull’omicidio di Giulio Regeni, avvenuto al Cairo il 3 febbraio 2016. Minniti ha affermato di aver apprezzato le dichiarazioni che Al-Sisi ha fatto sull’omicidio dello studente, durante il World Youth Forum tenutosi tra il 5 e il 9 novembre a Sharm El-Sheikh. In tale occasione, il presidente egiziano aveva sottolineato il pieno coinvolgimento dell’Egitto per scoprire la verità sulla sua morte. Le autorità italiane ed egiziane hanno già organizzato una serie di incontri bilaterali per discutere i risultati positivi ottenuti fino a ora.

Durante l’incontro, Minniti ha ribadito la profondità e l’importanza delle relazioni tra i due Paesi, che sono state rafforzate, di recente, dall’aumento degli investimenti italiani in Egitto, dopo la scoperta del giacimento petrolifero di Zohr, oltre a quelli previsti nei settori enrgetico, elettrico e delle infrastrutture. Nel 2016 gli scambi commerciali fra Roma e Il Cairo avevano raggiunto la cifra di 307 miliardi di euro, mentre gli investimenti italiani nel Paese ammontavano a circa 5 miliardi di euro.

L’Italia aveva interrotto i rapporti diplomatici con l’Egitto dopo l’omicidio di Giulio Regeni, in seguito al quale l’ambasciatore italiano al Cairo era stato richiamato in patria, l’8 aprile 2016. Il 14 agosto 2017 il governo italiano aveva annunciato il ritorno del proprio ambasciatore nel Paese, avvenuto a settembre 2017, dopo più di un anno da quando il suo predecessore era stato richiamato in Italia, ristabilendo così le relazioni col Paese.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Traduzione dall’inglese e redazione a cura di Chiara Romano.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.