Russia: nuovo accordo nucleare con l’Arabia Saudita

Pubblicato il 14 dicembre 2017 alle 21:00 in Arabia Saudita Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Centro Saudita per l’energia nucleare e rinnovabile Re Abdullah e la compagnia di Stato russa Rosatom hanno firmato la road map sulla cooperazione nel settore nucleare per scopi pacifici. A diffondere la notizia l’ufficio stampa della stessa compagnia.

Per la parte saudita ha firmato l’accordo Maher Abdallah Alodan, direttore del Centro per l’energia nucleare e rinnovabile Re Abdullah, mentre per la Russia Evgeny Pakermanov, presidente di Rusatom Overseas Inc., compagnia satellite della Rosatom che si occupa della promozione della tecnologia nucleare russa nei mercati esteri.

L’accordo prevede una serie di passaggi necessari per l’attuazione del programma di cooperazione sull’uso pacifico dell’energia atomica sancito lo scorso 5 ottobre a Mosca in occasione della storica visita del re dell’Arabia Saudita, Salman bin Abdulaziz Al Saud.

Secondo il programma, l’Arabia Saudita e la Russia si impegnano a cooperare nella produzione di piccoli e medi reattori che potranno essere utilizzati per la produzione di energia e per la desalinizzazione dell’acqua marina. I due paesi prevedono inoltre di avviare un lavoro congiunto nell’ambito della formazione del personale per il programma nucleare nazionale saudita e per lo sviluppo delle sue infrastrutture nucleari. La Russia e l’Arabia Saudita valuteranno anche le prospettive per costruire nel più grande Stato arabo dell’Asia occidentale un centro di ricerca e tecnologia atomica sulla base di un reattore di progettazione russa.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.