Mosca evacua personale diplomatico dallo Yemen

Pubblicato il 13 dicembre 2017 alle 21:11 in Russia Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il personale diplomatico russo presente nello Yemen è stato rimpatriato nel corso della giornata di ieri da Sana’a, assieme ai cittadini russi presenti nel paese mediorientale e ad alcuni stranieri, di cui Mosca non ha specificato professione e nazionalità, che hanno approfittato dell’evacuazione russa per lasciare lo Yemen.

“Il 12 dicembre, la rappresentanza diplomatica russa a Sana’a è stata temporaneamente chiusa. Tutti i dipendenti dell’Ambasciata del nostro paese nella Repubblica dello Yemen hanno lasciato la capitale del paese con un volo speciale russo.  Con lo stesso volo sono stati evacuati dallo Yemen 30 cittadini della Federazione Russa e un certo numero di cittadini di altri stati che hanno voluto lasciare la zona a causa del conflitto armato in corso nello Yemen” – ha comunicato nel corso di un incontro con la stampa la portavoce del ministero degli esteri di Mosca Marija Zacharova, dopo che la notizia era stata anticipata nel corso della giornata di ieri dai media sauditi.

“La decisione è stata presa a causa del brusco deterioramento della situazione della sicurezza sullo sfondo di un’ulteriore escalation della crisi interna yemenita. L’ambasciatore della Russia nello Yemen opera temporaneamente dalla sede diplomatica di Riyad e continuerà le sue attività mantenendo contatti con la rappresentanza diplomatica ufficiale dello Yemen nel Regno dell’Arabia Saudita” – ha continuato Zacharova.

“A tal proposito, riteniamo necessario ribadire la nostra posizione di principio a favore di un immediato cessate il fuoco tra le opposte forze in campo nel conflitto yemenita – ha concluso l’alta funzionaria russa – facendo ancora una volta appello al negoziato e alla disposizione di una tavola rotonda ove si prendano in considerazione le opinioni di tutte le principali forze politiche del paese, la Russia intende continuare a utilizzare tutte le opportunità disponibili per contribuire a raggiungere questo obiettivo”.

La decisione di Mosca di evacuare il personale diplomatico era stata comunicata in anticipo alla coalizione a guida saudita che opera nello Yemen contro le milizie Houti, resesi recentemente responsabili dell’assassinio del deposto presidente Ali Abdallah Saleh. 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.