Evo Morales in Europa

Pubblicato il 13 dicembre 2017 alle 6:05 in America Latina Bolivia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente boliviano Evo Morales è giunto in Europa dove ha preso parte nel corso della giornata di ieri al Vertice sui Cambiamenti Climatici in Francia, per poi proseguire in un tour che lo porterà oggi a Vienna e giovedì a Berna per siglare gli accordi riguardo al “treno bioceanico”, onde concludere il viaggio con la visita a Roma, dove sarà ricevuto da Papa Francesco.

Morales ha presentato martedì 12 dicembre gli aspetti della politica boliviana del “Vivere bene”, al Vertice sui Cambiamenti Climatici che è tenuto a Parigi. Nella capitale francese, il presidente della Bolivia ha affrontato le questioni rilevanti per la cura dell’ambiente, presentando, assieme al ministro degli esteri Fernando Huanacuni, gli attuali problemi ambientali come “danni causati dalle politiche egemoniche del capitalismo”.

La politica del “Vivir bien” è stata lanciata in Bolivia nel 2012 e poggia su 25 postulati tratti dalla cosmovisione tradizionale delle popolazioni andine, tutti incentrati nell’integrazione dell’uomo nella natura come parte di essa. Un’idea politica per cui i fiumi, gli alberi, le montagne e tutti gli elementi naturali hanno l’uomo al proprio servizio e non viceversa.

Nel corso della giornata di oggi, il leader boliviano visiterà l’Austria per firmare una serie di accordi con le università del paese, con l’obiettivo di formare, nel paese sudamericano, professionisti in gestione e controllo delle ferrovie, tenendo conto che la Bolivia, in accordo con Perù e Brasile, promuove la costruzione di una ferrovia bioceanica per collegare gli oceani Atlantico e Pacifico.

Giovedì 14 dicembre, Morales arriverà in Svizzera per firmare accordi riguardanti il coinvolgimento di imprese pubbliche e private svizzere nella costruzione di detta ferrovia. Sono previsti inoltre accordi bilaterali in tema di istruzione, agricoltura e commercio.

Venerdì 15 dicembre, il presidente boliviano sarà in Vaticano, dove è previsto che sia ricevuto in udienza dal Papa. “Con Papa Francesco, il presidente discuterà di questioni importanti come la cura della Madre Terra, e altri temi di interesse globale e regionale, come la situazione in Venezuela” – ha dichiarato alla stampa il ministro degli esteri di La Paz Huanacuni.

Il governo boliviano ha inoltre reso noto che Morales informerà il Papa riguardo al contenzioso marittimo col Cile che ormai da anni oppone La Paz a Santiago, in previsione della visita del Sommo Pontefice in Cile nel prossimo mese di gennaio.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.