Ucraina: USA continuano consegna di armi non letali

Pubblicato il 5 dicembre 2017 alle 15:00 in USA e Canada Ucraina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Gli Stati Uniti continueranno a effettuare consegne di armi non letali all’esercito ucraino, ha dichiarato l’assistente del presidente per la Sicurezza Nazionale, Herbert Mcmaster.

“Gli ucraini stanno compiendo notevoli passi per quanto riguarda le riforme militari e governative. La consegna di armi non letali rafforza le possibilità di difesa di Kiev”. Queste le parole di Macmaster alla rete statunitense Fox News. Il politico si è anche espresso sulla questione dei rapporti tra Washington e Mosca, affermando che gli Stati Uniti devono affrontare “il comportamento destabilizzante della Russia”. Allo stesso tempo, secondo Macmaster, la Casa Bianca deve impegnarsi per evitare con Mosca su scala globale.

Kiev ha cercato da Washington armi letali da tre anni, senza successo. Ora gli Stati Uniti hanno reiterato il loro impegno a fornire assistenza militare all’Ucraina, che ufficialmente riguarderà esclusivamente attrezzature, apparecchiature e l’addestramento di militari della guardia nazionale.

A novembre alcuni media internazionali, citando fonti del Dipartimento di Stato, avevano riferito che il Consiglio per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti aveva intenzione di spingere il presidente Trump a concedere un fondo di 47 milioni di dollari per l’acquisto di complessi Javelin.

Mosca, da parte sua, in accordo con la maggior parte dei politici europeo, ha più volte avvertito che la fornitura di armi all’Ucraina porterà solo ad una escalation del conflitto nel Donbass.

 

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.