Rajoy rinvia viaggio a Cuba

Pubblicato il 5 dicembre 2017 alle 21:00 in Cuba Spagna

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il capo del governo spagnolo Mariano Rajoy ha deciso di rinviare il viaggio previsto a Cuba. Rajoy avrebbe dovuto recarsi sull’isola prima che il Raúl Castro lasci la presidenza del paese caraibico il prossimo febbraio, tuttavia, le aspre polemiche sorte in seno al Partito Popolare, storicamente anti-castrista e legato alla diaspora cubana, hanno spinto il premier a tornare sui suoi passi.

La visita ufficiale di Rajoy era stata concordata in occasione della visita a Madrid del ministro degli esteri di Cuba, Bruno Rodríguez Parrilla, lo scorso febbraio.

Fonti del partito riferiscono che il premier non vuole inaugurare un nuovo fronte di conflitto con la Casa Reale prima di aver risolto la crisi catalana. Nelle scorse settimane, infatti, il governo di Madrid ha sospeso la visita a Cuba del Re Felipe VI, rinviando anche questa sine die e provocando attriti tra la Casa Reale e la Moncloa.

La diplomazia spagnola si è vista costretta ad emettere un comunicato in cui dice sostenere e appoggiare i cambiamenti in corso a Cuba e sottolinea come le relazioni con L’Avana non siano mai state tanto buone. L’opposizione cubana ha spesso criticato il governo spagnolo per aver eliminato dall’agenda politica ogni critica al regime castrista per garantire le posizioni di vantaggio che numerose imprese spagnole hanno conquistato negli ultimi anni a Cuba.

i settori del Partito Popolare di Rajoy che hanno forzato il premier e il monarca a rinviare la visita a Cuba a dopo la fine della presidenza di Raúl Castro, insistono che sia il Re che il capo del governo dovrebbero recarsi a L’Avana solo quando il governo dell’isola consentirà loro di ricevere liberamente alcuni esponenti della dissidenza cubana, come ha fatto l’ex presidente USA Barack Obama in occasione della sua visita a Cuba.

Sicurezza internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.