Rep. Centrafricana: attacco contro concerto pacifista, 7 morti

Pubblicato il 14 novembre 2017 alle 6:01 in Africa Repubblica Centrafricana

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

7 persone sono morte, mentre altre 20 sono rimaste ferite nel corso di un attacco esplosivo contro un concerto di pace a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, lunedì 13 ottobre 2017.

Al-Jazeera in lingua inglese riporta che, nel corso dei due giorni passati, le violenze sono aumentate per via del voto del Consiglio di sicurezza dell’Onu, che si terrà questa settimana, circa l’invio di 900 truppe per proteggere i cittadini centrafricani. Il ministro dell’Interno, Henri Wanzet Linguissara ha spiegato che due individui a bordo di una moto hanno lanciato granate contro folla che stava ascoltando il concerto nella capitale, organizzato per inneggiare alla riconciliazione e alla coesione sociale. Il primo ministro, Simplice Mathiey Sarandji ha esortato la popolazione a “non ricadere nella violenza”.

Da quanto l’ex presidente Francois Bozize è stato rovesciato, il 10 dicembre 2012, la Repubblica Centrafricana, ex colonia francese, sta affrontando una crisi umanitaria che ha coinvolto più di 4.5 milioni di persone. Tale crisi è stata causata da un conflitto combattuto tra i militanti musulmani della fazione Seleka e la milizia cristiana anti-Balaka. Secondo le Nazioni Unite, più della metà della popolazione centrafricana necessita assistenza. Nonostante l’elezione democratica del presidente Faustin-Archange Touadéra, il 30 marzo 2016, abbia portato una relativa stabilità nel Paese, il Paese è ancora afflitta da continui scontri. La capitale Bangui, che ospita il quartier generale della missione di peacekeeping dell’Onu, formata da 12,000 truppe, è stata teatro di diversi scontri nel corso degli ultimi mesi. L’ultimo attacco, spiega il quotidiano qatarino, verrà tuttavia ricordato come l’episodio più grave.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.