Somalia: Unione Africana avvia il ritiro graduale delle proprie truppe

Pubblicato il 9 novembre 2017 alle 8:43 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Unione Africana ha iniziato a ritirare le proprie truppe dalla Somalia, in linea con la decisione presa congiuntamente al Consiglio di Sicurezza dell’Onu di lasciare maggiori responsabilità all’esercito somalo.

La notizia è stata annunciata mercoledì 8 novembre 2017 dal capo della missione dell’Unione Africana in Somalia (AMISOM), Francisco Madeiro, il quale ha riferito che circa un centinaio di soldati verranno richiamati dal Paese africano entro la fine dell’anno. “Tale processo prevede che l’esercito di Mogadiscio assuma le proprie responsabilità di sicurezza. Vi assicuro che questa decisione è stata presa con cautela per far sì che i cittadini somali non siano in pericolo”, ha spiegato Madeiro. In cambio, l’Unione Africana invierà 500 ufficiali di polizia per addestrare e guidare le forze dell’ordine somale.

Ad avviso di Madeiro, tale decisione è stata presa proprio in un momento in cui i militanti di al-Shabaab stanno rafforzando la propria offensiva in Somalia. L’ultima azione dei terroristi risale a sabato 6 novembre, quando sono stati giustiziati pubblicamente 4 prigionieri accusati di essere spie, nella città di Buale, nella regione di Medio Giuba. Il 14 ottobre scorso, invece, Mogadiscio è stata teatro dell’attacco terroristico più letale avvenuto nel Paese, che ha causato la morte di più di 350 persone. Quella mattina, due autobombe sono esplose presso la K5 Junction, una zona controllata da numerosi ufficiali governativi, piena di alberghi e ristoranti. L’attentato ha distrutto diversi edifici e incendiato numerosi veicoli nelle vicinanze.

Alla luce di ciò, Madeiro ha affermato che le forze somale necessitano di un equipaggiamento migliore al fine di affrontare in modo più efficace gli attacchi di al-Shabaab, considerato un nemico comune per tutta la regione. Secondo il governo americano, il gruppo, fondato nel 2006 e affiliato ad al-Qaeda, nel 2016 è stato la quarta organizzazione terroristica del mondo per numero di attentati, pari a 332, in cui sono morte 740 persone.

L’AMISOM è un’operazione di peacekeeping dell’Unione Africana fu stabilita nel 2007 con un mandato iniziale di 6 mesi, che è stato sempre prolungato nel corso degli anni. Attualmente, 22,000 soldati dell’Unione Africana si trovano in Somalia, ma entro il 2020 è previsto il loro ritiro definitivo dal Paese africano.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.