Egitto: uccisi 14 terroristi nei pressi di Al-Wahat

Pubblicato il 27 ottobre 2017 alle 22:04 in Africa Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La polizia egiziana ha ucciso 14 terroristi sulla strada che conduce verso Al-Wahat, nel deserto occidentale egiziano.

Venerdì 27 ottobre 2017, si è verificato uno scontro a fuoco tra la polizia egiziana e alcuni uomini armati, che ha portato alla morte di 14 terroristi. Il combattimento si è verificato al chilometro 175 della strada che conduce ad Al-Wahat.

Lo scontro è avvenuto nella stessa area in cui, nella serata di venerdì 20 ottobre 2017, sono stati uccisi almeno 58 uomini della sicurezza egiziana, di cui 23 ufficiali, da parte di alcuni uomini armati.

Non è ancora chiaro se i terroristi uccisi venerdì 27 ottobre dalla polizia egiziana siano collegati al movimento al Hasam, che è ritenuto responsabile della strage di Al-Wahat, che si era verificata la settimana precedente.

Il governo egiziano ha classificato il movimento Hasam come un braccio armato della Fratellanza musulmana. Nonostante ciò, non è ancora chiaro il legame tra i due gruppi estremisti egiziani. Hasam sarebbe un gruppo armato islamista anti-governativo, relativamente nuovo sulla scena egiziana che colpisce in particolare le forze della polizia. Si tratterebbe di una nuova realtà islamista, quindi, che sembra proporsi come una risposta del popolo alle violenze del regime di Abdel Fattah Al-Sisi, da cui il nome del gruppo, in arabo “risolutezza”.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.