Yemen: 13 terroristi dell’ISIS uccisi da drone americano

Pubblicato il 26 ottobre 2017 alle 9:32 in USA e Canada Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

13 terroristi dell’ISIS sono stati uccisi da un drone americano nello Yemen centrale.

Si è trattato del secondo raid effettuato dagli Stati Uniti contro i militanti dello Stato Islamico presenti nel Paese mediorientale. Il primo,  avvenuto il 17 ottobre scorso, ha colpito due campi di addestramento nel governatorato di al Bayda, uccidendo decine di jihadisti. Il secondo bombardamento si è verificato in seguito alla decisione degli USA e dei sei Paesi del Golfo, quali Arabia Saudita, Qatar, Kuwait, Bahrein, Oman e Emirati Arabi Uniti, di imporre sanzioni contro alcuni leader chiave dell’ISIS e di al-Qaeda in Yemen. Le misure mirano a congelare gli asset legati a 11 terroristi e due entità sia nei Paesi del Golfo, sia negli Stati Uniti.

The New Arab riferisce che, al momento, gli Stati Uniti sono l’unico Paese che ha reso noto di effettuare operazioni con i droni in territorio yemenita. I bombardamenti condotti fino al 17 ottobre, tuttavia, erano diretti contro i militanti di al-Qaeda.

L’inizio della guerra civile, nel marzo 2015, ha permesso all’ISIS di infilarsi in Yemen. Il conflitto è combattuta tra i ribelli sciiti Houthi, alleati con le forze fedeli all’ex Presidente yemenita, Ali Abdullah Saleh, e i sostenitori dell’attuale presidente Mansour Hadi. Grazie alla situazione di forte instabilità, l’ISIS ha sfruttato alcune aree non controllate del Paese per pianificare e dirigere attentati in tutto il mondo, e per reclutare nuovi seguaci. I jihadisti dell’ISIS compiono altresì attacchi contro le forze di sicurezza yemenite e i ribelli sciiti, considerati eretici. Il 29 agosto 2016, lo Stato islamico ha rivendicato un attacco suicida contro un campo di addestramento militare dell’esercito yemenita a Sana’a, uccidendo 71 persone e ferendone altre 33.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.