India: insieme agli Usa contro la Cina

Pubblicato il 25 ottobre 2017 alle 15:08 in Asia India

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

India e Stati Uniti sono pronti a stringere la loro alleanza per contrastare l’influenza sempre più grande della Cina in Asia.

Il segretario di stato degli Stati Uniti, Rex Tillerson, è arrivato a New Delhi, mercoledì 25 ottobre, dopo aver lasciato il Pakistan. La visita in Pakistan è stata segnata da un basso profilo a causa del malcontento generato a Islamabad per le critiche di Washington al presunto poco impegno del Pakistan per contrastare i Talebani.

In India, il capo della diplomazia statunitense, incontrerà il primo ministro Narendra Modi e il ministro degli esteri Sushma Swaraj e il consigliere alla difesa nazionale Ajit Doval. I principali temi all’ordine del giorno saranno come sostenere al meglio il governo afghano, come contrastare la crescente influenza della Cina e le altre questioni di sicurezza in Asia.

Durante l’ultima settimana, Tillerson ha chiesto maggiore cooperazione con l’India per fronteggiare al meglio la sempre maggiore influenza della Cina in tutta l’Asia e promuovere una regione “aperta e libera” guidata da democrazie prospere. Secondo il Segretario Usa, Pechino ha spesso aggirato le convenzioni internazionali, come nel caso delle dispute sul Mar Cinese Meridionale. L’India si è detta d’accordo con le dichiarazioni di Tillerson e ha affermato che intende impegnarsi per costruire un “ordine internazionale basato sulle regole”.

In Pakistan, Tillerson aveva incontrato il Primo Ministro e il Capo delle forze armate e aveva ribadito come aumentare l’impegno per sradicare i terroristi e i militanti che operano nel paese”, secondo il comunicato dell’ambasciata USA rilasciato martedì 24 ottobre.

L’India è particolarmente preoccupata per la crescente influenza della Cina che si estende sempre di più verso l’Asia centrale. In particolar modo, New Delhi guarda con sospetto al grande progetto infrastrutturale tra Cina e Pakistan per la costruzione di un Corridoio Economico che colleghi i due paesi sotto l’egida del progetto del presidente della Cina, Belt & Road o le Nuove Vie della Seta che mira a far rinascere le antiche rotte commerciali della Via della Seta terrestri e marittime. New Delhi teme che i progetti di investimento e infrastrutture che la Cina sta portando avanti in tutta l’Asia siano uno specchietto per le allodole che nasconde le mie espansionistiche di Pechino.

Sicurezza Internazionale quotidiano di politica internazionale.

Ilaria Tipà

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.