Siria: triplice attentato terroristico a Damasco

Pubblicato il 12 ottobre 2017 alle 6:03 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

2 persone sono morte e 8 sono rimaste ferite in una triplice esplosione che si è verificata nei pressi della sede della polizia a Damasco. Si tratta del secondo attacco nella capitale siriana in due settimane.

Secondo quanto riferito da un capo della polizia di Damasco, inizialmente i terroristi, che indossavano cinture esplosive, hanno cercato prendere d’assalto l’edificio della polizia, situato nel centro della città. In seguito agli scontri con alcuni poliziotti, due attentatori si sono fatti esplodere, prima di riuscire ad entrare nell’edificio.

Il terzo terrorista si è fatto esplodere sul retro dell’edificio, dopo essere stato circondato dalle forze della polizia.

Si tratta del secondo attacco contro le stazioni di polizia della capitale siriana in due settimane. Lunedì 2 ottobre 2017, tre terroristi avevano attaccato il dipartimento della polizia di Al-Midan, a sud di Damasco, causando la morte di 17 persone, tra civili e poliziotti. In questa circostanza, i terroristi avevano bombardato l’edificio e uno di questi si era fatto esplodere di fronte all’entrata principale, grazie a una cintura esplosiva. Un secondo attentatore era riuscito a raggiungere il primo piano dell’edificio, dove gli spari della polizia avevano causato l’attivazione della cintura esplosiva.

Lo Stato Islamico ha rivendicato la responsabilità dell’attacco. Secondo l’agenzia di stampa siriana SANA, si tratterebbe di un tentativo disperato dell’organizzazione di risollevare il morale dei propri affiliati, demoralizzati dalle ingenti perdite dubite.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.