Mattis in visita ufficiale in India

Pubblicato il 26 settembre 2017 alle 20:05 in India USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il segretario della Difesa americano, James Mattis, si trova in visita ufficiale in India per rafforzare le relazioni strategiche con gli Stati Uniti.

Un comunicato del Pentagono riferisce che si tratta del primo viaggio di un ufficiale dell’amministrazione Trump in India, dove Mattis incontrerà il primo ministro, Narendra Modi, e il nuovo ministro della Difesa indiano, Sitharaman. Il segretario americano parteciperà anche a una cerimonia commemorativa dedicata all’eroismo degli 82,000 soldati indiani che combatterono la seconda guerra mondiale nella fila della British Indian Army.

“Abbiamo la storica opportunità di rilanciare la partnership tra i nostri Paesi, una partnership basata sul rispetto, la fiducia, sui valori condivisi della democrazia, sulla libertà di espressione e sulla dignità umana”, ha riferito Mattis ai giornalisti. Il segretario della Difesa ha altresì reso noto di voler affrontare diverse questioni nel corso dei colloqui con Modi, soprattutto in relazione agli obiettivi strategici condivisi. Dal dal punto di vista statunitense, l’India “è chiaramente un pilastro della stabilità e della sicurezza regionale”. Washington e Nuova Deli condividono anche una visione prosperosa e pacifica delle relazioni nella regione indo-pacifica, basate su un ordine internazionale forte e coordinato.

Negli ultimi anni, la cooperazione difensiva tra USA e India è aumentata, soprattutto per via degli obiettivi comuni che i due Paesi hanno nell’area. Ad avviso di Mattis, tutto ciò avrà risvolti positivi su entrambe le economie. A tale proposito, il viaggio del segretario della Difesa mira a promuovere il progresso dei rapporti, soprattutto nell’ambito della difesa.

Come si legge sul sito del Dipartimento di Stato americano, gli USA sono il principale partner commerciale dell’India. Per questo motivo, i due Paesi mirano a rafforzare anche i legami economici, al fine di accrescere la fiducia degli investitori e di supportare lo sviluppo economico. Le esportazioni americane in India comprendono diamanti, oro, macchinari da lavoro, strumenti medici, aerei. Le importazioni indiane negli Stati Uniti, invece, comprendono prodotti farmaceutici, petrolio, prodotti agricoli, sostanze chimiche e articoli tessili.

In occasione dell’annuncio della nuova strategia americana in Afghanistan, il 21 agosto 2017, Trump ha esortato l’India a investire di più nel Paese asiatico, al fine di contribuire alla sua stabilizzazione. Ciò ha fatto emergere tensioni con il Pakistan, dal momento che Nuova Deli è la principale rivale regionale di Islamabad.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.