Marocco: arrestati 4 reclutatori dell’ISIS

Pubblicato il 26 settembre 2017 alle 9:37 in Africa Marocco

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La polizia marocchina ha trattenuto 4 sospettati che stavano effettuando attività di reclutamento per l’ISIS.

L’arresto è avvenuto sabato 23 settembre, nelle città di Marrakesh, Sidi Bennour e Dakhla, nel sud del Paese. Secondo quanto riportato da The New Arab, le autorità di Rabat hanno riferito che i 4 stavano diffondendo l’ideologia dello Stato Islamico per attirare i cittadini marocchini a partire per l’Iraq e la Siria. In particolare, nell’abitazione di uno degli arrestati, a Marrakesh, sono stati rinvenuti libri e video legati al gruppo terroristico.

Nel corso dell’anno passato, le autorità del Marocco hanno reso noto di aver smantellato diversi nuclei terroristici, legati ai networks internazionali dell’ISIS, di al-Qaeda nel Magreb islamico (AQIM) e di al-Nusra Front, affiliata di al-Qaeda in Siria. I media locali hanno riportato che le forze di sicurezza marocchine hanno smantellato in tutto 18 cellule nel 2016, arrestando in tutto 161 individui, di cui alcuni provenienti da Algeria, Ciad, Francia e Italia. Nonostante, nel 2016, il Marocco non abbia subito alcun attentato terroristico, l’allerta nel Paese rimane abbastanza alta per via della presenza di numerose cellule sparse in tutto il territorio nazionale.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.