IL KUWAIT ESPELLE L’AMBASCIATORE NORDCOREANO

Pubblicato il 18 settembre 2017 alle 21:13 in Kuwait Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Kuwait ha ordinato all’ambasciatore della Corea del Nord di lasciare il Paese entro il prossimo mese, riducendo la rappresentanza diplomatica nordcoreana in Kuwait. Secondo quanto riferito da fonti del governo, la Corea del Nord continuerà ad essere rappresentata da un incaricato d’affari e da tre diplomatici.

Il Pukguksong-2, lanciato dalla Corea del Nord domenica 21  maggio. Fonte: KCNA

Il Pukguksong-2, lanciato dalla Corea del Nord domenica 21 maggio. Fonte: KCNA

Inoltre, il Kuwait ha stabilito che non rinnoverà i permessi di soggiorno a circa 2000 nordcoreani che lavorano nel Paese, una volta che avranno completato i progetti di cui si stanno occupando e questo dovrà avvenire “entro uno o due anni”. Il Paese ha aggiunto che non consentirà più l’emissione del visto per i nordcoreani e che sospenderà i voli commerciali con Pyongyang. L’obiettivo sarebbe quello di “attuare le decisioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per boicottare Pyonyang”.

Il 5 agosto, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite aveva adottato una risoluzione nella quale imponeva nuove sanzioni alla Corea del Nord, al fine di esercitare pressione sul regime di Pyongyang e indurlo a rinunciare alla militarizzazione nucleare.

La decisione del Kuwait giunge poco dopo la visita di stato dell’emiro, Sheikh Sabah al-Ahmad al-Sabah, a Washington, avvenuta il 7 settembre 2017, in un momento di grande tensione tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord. Già il mese scorso, le autorità del Kuwait avevano annunciato di voler introdurre nuove misure contro la Corea del Nord, in seguito all’escalation di tensioni tra Pyongyang e Washington.

Qualche giorno fa, il 15 settembre, la Corea del Nord aveva lanciato un missile balistico che ha sorvolato il Giappone prima di precipitare nell’Oceano Pacifico. Si tratta del primo lancio condotto dopo l’approvazione del nuovo pacchetto di sanzioni da parte del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, l’11 settembre 2017.

Il Kuwait è il secondo Paese arabo a tagliare le relazioni diplomatiche con la Corea del Nord. L’11 settembre 2017, anche l’Egitto aveva tagliato i rapporti con il Paese, spinto dalle pressioni americane, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa sudcoreana (Yonhap) e non confermato ufficialmente dal Paese nordafricano.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.