EGITTO: SVENTATI ATTACCHI TERRORISTICI

Pubblicato il 11 settembre 2017 alle 19:03 in Africa Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministero dell’Interno egiziano ha riferito che le forze di sicurezza hanno compiuto un raid in due appartamenti nella zona occidentale del Cairo, causando la morte di 10 persone e il ferimento di 5 poliziotti.

Le forze di sicurezza avrebbero fatto irruzione nei due appartamenti per catturare un gruppo di elementi armati che, secondo una fonte del ministero, “stavano pianificando di compiere alcuni attentati terroristici”. Durante il raid, le due parti avrebbero ingaggiato uno scontro a fuoco, che ha portato alla morte di 10 persone.

Secondo la fonte, gli elementi del gruppo apparterrebbero al movimento Hasam, un gruppo armato islamista anti-governativo, relativamente nuovo sulla scena egiziana. Si tratterebbe, quindi, di una nuova realtà islamista che sembra proporsi come una risposta del popolo alle violenze del regime di Abdel Fattah Al-Sisi, da cui il nome del gruppo, in arabo “risolutezza”. Secondo il governo egiziano, il movimento Hasam sarebbe un braccio armato della Fratellanza musulmana, tuttavia, non è ancora chiaro il legame tra i due gruppi estremisti egiziani.

Il gruppo ha rivendicato la responsabilità della maggior parte delle operazioni che sono avvenute nell’ultimo periodo in numerosi governatorati dell’Egitto, il più recente dei quali risale al luglio 2017. Il 23 luglio 2017, il ministero dell’Interno egiziano aveva riferito che le forze della polizia avevano ucciso 8 uomini armati nella zona meridionale del Cairo in quello che si pensa fosse un campo di addestramento militare gestito dal gruppo Hasam.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.