ISIS: UCCISO IL MINISTRO DELLA GUERRA

Pubblicato il 8 settembre 2017 alle 16:03 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministero della Difesa russo ha annunciato l’uccisione di 40 militanti dello Stato Islamico in un raid aereo nella città di Deir Ezzor, nella Siria orientale.

Il raid avrebbe causato anche la morte di quattro leader dell’ISIS, tra i quali il “ministro della guerra” dello Stato Islamico, Gulmurod Khalimov, e “l’emiro di Deir Ezzor”, Abu Muhammad al-Shimali.

Secondo quanto riferito dall’esercito russo, “il raid ha bombardato i militanti dello Stato Islamico durante un loro incontro per discutere un piano su come affrontare le forze siriane che hanno ottenuto alcune vittorie a Deir Ezzor”.

Deir Ezzor è una delle ultime roccaforti dello Stato Islamico in Siria. Il governatorato di Deir Ezzor era stato conquistato dai militanti dell’ISIS nel luglio 2014. Al momento, le forze del regime di Bashar Al-Assad sono riuscite a sottrarre la parte sud-occidentale della città al controllo dello Stato Islamico.

Da mesi, le forze del regime siriano stanno combattendo nelle aree limitrofe contro i militanti dello Stato Islamico, con il sostegno dei raid aerei russi. Recentemente, inoltre, la Russia ha intensificato la propria campagna aerea in Siria per sostenere le forze del presidente Bashar Al-Assad negli scontri a Deir Ezzor. La Russia è intervenuta militarmente in Siria a fianco del regime siriano il 30 settembre 2015.

Giovedì 7 settembre 2017, le forze siriane e i propri alleati sono riusciti a rompere l’assedio dello Stato Islamico nella città e a creare un corridoio per i propri soldati, consentendo in questo modo il transito di alcuni container contenenti cibo, per la prima volta da circa tre anni.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.