PYONGYANG FESTEGGIA, SEOUL SI DIFENDE

Pubblicato il 7 settembre 2017 alle 15:03 in Asia Corea del Sud

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Mentre la Corea del Nord festeggia il successo del suo test nucleare realizzato il 3 settembre, la Corea del Sud procede all’installazione di 4 ulteriori moduli dello scudo anti-missile THAAD per migliorare le sue capacità difensive.

La Corea del Nord ha organizzato una celebrazione di massa per gli scienziati che hanno lavorato al fine all’ultimo test nucleare condotto il 3 settembre. La celebrazione ha compreso anche fuochi di artificio e giri in trionfo per la capitale Pyongyang degli scienziati, davanti a centinaia di migliaia di persone riunite in Piazza Kim Il-Sung.

La celebrazione per il successo del test nucleare del 3 settembre – il sesto dal 2006 e il più imponente realizzato finora – è stata organizzata il 6 settembre, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa ufficiale del regime della Corea del Nord, la KCNA. Durante i festeggiamenti, gli speaker hanno affermato che “l’esercito della Corea del Nord porrà fine al destino degli imperialisti gangster degli statunitensi attraverso attacchi preventivi fortissimi e senza pietà, se loro e le orde di traditori che li seguono daranno inizio a una guerra”, secondo quanto riportato dalla KCNA.

La Corea del Nord è convinta che gli Stati Uniti e la Corea del Sud eseguano esercitazioni congiunte al fine di invadere il suo territorio e ritiene che sviluppando armi nucleari e missili balistici possa difendersi meglio, sebbene tali programmi violino le risoluzioni delle Nazioni Unite.

Il test nucleare di domenica 3 settembre è stato il più grande mai effettuato da Pyongyang. Si è trattato della detonazione di una bomba termonucleare a idrogeno, più potente delle normali bombe atomiche a fissione. Le bombe a idrogeno – o bombe H – utilizzano l’esplosione nucleare per creare temperature abbastanza alte da generare la fusione nucleare.

Non è ancora chiaro che dimensioni avesse la bomba testata, la Corea del Sud ritiene fosse da 50 chilotonnellate, il Giappone parla di 160. La bomba atomica che distrusse Hiroshima durante la Seconda Guerra Mondiale era da 15 chilotonnellate.

La Corea del Sud teme fortemente che Pyongyang possa sfruttare la festa nazionale di sabato 9 settembre come occasione per testare un missile balistico intercontinentale caricato con una testata nucleare a idrogeno. La Corea del Nord nel mese di luglio – rispettivamente il 4 e il 29 – ha testato due missili balistici intercontinentali, gli esperti ritengono che potenzialmente avrebbero potuto raggiungere il territorio degli Stati Uniti. Come misura precauzionale, la Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno scaricato e deciso di installare quattro moduli aggiuntivi dello scudo anti-missile THAAD per migliorare le difese del paese.

Mappa che illustra la futura posizione del THAAD e il suo funzionamento. Fonte: AFP / AFP / LAURENCE CHU

Mappa che illustra la futura posizione del THAAD e il suo funzionamento. Fonte: AFP / AFP / LAURENCE CHU

Il THAAD – Terminal High Altitude Defense è un sistema di difesa anti-missile sviluppato negli Stati Uniti durante la Guerra del Golfo per la difesa contro i missili Scud dell’Iran, nel 1991. Il sistema è stato creato per colpire missili balistici a raggio corto e medio nella fase terminale con una modalità definita “hit to kill” (colpire per uccidere). Il THAAD spara dei proiettili per intercettare e distruggere i missili in arrivo grazie all’energia cinetica, minimizzando così i rischi che la testata all’interno esploda. Nel 2009 un sistema THAAD è stato installato nelle isole Hawaii. La prima dichiarazione del Pentagono in merito all’istallazione di unità THAAD in Corea del Sud è stata diffusa nel 2014, con il fine di contrastare lanci missilistici da parte di Pyongyang.

La Cina si è più volte dichiarata contraria all’installazione del sistema di difesa poiché ritiene possa contribuire a destabilizzare ulteriormente la situazione nella penisola coreana e perché è convinta che dei potenti radar Usa così vicini a casa sua possano violare il suo spazio aereo e intercettare potenziali attività missilistiche cinesi.

Ilaria Tipà

di Redazione

Articoli correlati

Asia Myanmar

Malesia: Myanmar è la nuova meta per il jihad

L’Isis si aggiunge ad Al Qaeda nella chiamata alle armi per i musulmani perché difendano l’etnia minoritaria Rohingya di fede islamica perseguitata in Myanmar

Afghanistan Asia

Le autorità afghane vorrebbero addestrare e armare 20,000 civili

Le autorità afghane stanno valutando la possibilità di addestrare e armare 20,000 civili per aumentare le operazioni contro i talebani e l’ISIS

Asia Myanmar

Myanmar: Aung San Suu-kyi chiede aiuto per i Rohingya

La leader del Myanmar ha parlato per la prima volta della crisi umanitaria dei Rohingya e chiesto l’aiuto della comunità internazionale

Asia Corea del Sud

Corea: esercitazione aerea tra USA e Corea del Sud

La Corea del Sud e gli Usa hanno avviato un’esercitazione aerea congiunta sul cielo coreano, mentre Cina e Russia hanno avviato gli esercizi navali bilaterali

Asia Cina

Cina: colloquio telefonico Trump-Xi Jinping su Corea del Nord

Trump e Xi Jinping hanno avuto un colloquio telefonico, secondo la Casa Bianca si sarebbero accordati per massimizzare la pressione su Pyongyang, nessun riferimento a tale accordo sui media cinesi

Asia Filippine

FILIPPINE: L’ESERCITO RICONQUISTA CENTRO DI COMANDO DEI MILITANTI

L’esercito delle Filippine ha riconquistato la moschea che era il centro di comando dei militanti che assediano la città di Marawi da 4 mesi


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.