YEMEN: GLI HOUTHI E SALEH NEGANO LE TENSIONI

Pubblicato il 5 settembre 2017 alle 21:03 in Medio Oriente Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente destituito, Ali Abdullah Saleh, ha negato l’esistenza di una crisi o di divergenze tra il suo partito e gli Houthi.

Da parte sua, un leader degli Houthi ha negato, lunedì 4 settembre 2017, l’intenzione del gruppo di arrestare il proprio alleato, il presidente destituito Saleh.

Secondo quanto riportato da Al-Jazeera, un membro del Consiglio politico degli Houthi, l’organismo con cui i ribelli amministrano le aree sotto il loro controllo, avrebbe scritto sul suo account Facebook: “Non è vero ciò che hanno riportato i media sull’arresto da parte di Ansar Allah (nome vecchio del gruppo Houthi) di Ali Saleh e non hanno intenzione di farlo”.

Le dichiarazioni delle due parti giungono dopo che, nei giorni scorsi, i media yemeniti e arabi avevano diffuso la notizia della decisione degli Houthi di arrestare Saleh, a causa di una crisi tra le due parti.

I media avevano riportato che, nella notte tra sabato 26 e domenica 27 agosto 2017, nelle strade di Sanaa si erano verificati scontri tra gli Houthi e le forze del presidente, causando la morte di numerose persone, tra le quali il direttore delle relazioni esterne del partito di Saleh.

Il giorno seguente, il 28 agosto, le forze degli Houthi avevano circondato l’abitazione del presidente destituito Ali Abdullah Saleh a Sanaa e gli avevano vietato di lasciare la capitale. Inoltre, gli Houthi avrebbero dichiarato di non essere più responsabili della sicurezza di Saleh.

Gli Houthi e Saleh sono alleati nella guerra civile yemenita e, dal marzo 2015, combattono contro le forze del presidente Rabbo Mansour Hadi, deposto con un colpo di stato il 22 gennaio 2015, ma tuttora riconosciuto dalla comunità internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Articoli correlati

Iraq Medio Oriente

Iraq: al via la battaglia di Al-Anbar

L’Iraq ha annunciato l’inizio delle operazioni militari per sottrarre i distretti di Anah e Al-Rihana, nella zona occidentale del governatorato di Al-Anbar, al controllo dello Stato Islamico

Arabia Saudita Medio Oriente

Arabia Saudita – Gran Bretagna: accordi militari

L’Arabia Saudita e la Gran Bretagna hanno firmato un accordo quadro di cooperazione in ambito militare e della sicurezza

Israele Medio Oriente

Israele abbatte un drone di Hezbollah sul Golan

Le forze di difesa israeliane hanno abbattuto un drone che ha tentato di entrare nelle zone demilitarizzate israeliane sulle Alture del Golan, al confine tra Siria e Israele

Iraq Medio Oriente

Iraq: la Turchia bombarda le postazioni del PKK

Gli aerei turchi hanno bombardato le postazioni del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK) nel nord dell’Iraq

Medio Oriente Siria

Hayat Tahrir al-Sham sta conquistando la provincia di Idlib

Mentre l’ISIS sta progressivamente perdendo terreno nei principali centri urbani in Siria, quali Raqqa e Deir Ezzor, la branca di al-Qaeda, Hayat Tahrir al-Sham (HTS), si sta impadronendo di vaste porzioni di territorio nel nord-ovest del Paese, nella provincia di Idlib

Israele Medio Oriente

Israele: prima base militare americana permanente

Gli Stati Uniti hanno stabilito una base militare permanente in Israele. Si tratta di una Base di Difesa Aerea situata all’interno della base dell’aeronautica militare israeliana di Mashabim, nel cuore del deserto del Negev


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.