ISRAELE: MANOVRE MILITARI AL CONFINE CON SIRIA E LIBANO

Pubblicato il 5 settembre 2017 alle 13:03 in Israele Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze di difesa israeliane hanno annunciato che, oggi, martedì 5 settembre 2017, inizieranno le proprie manovre militari nelle aree situate al confine con Siria e Libano. Si tratta delle più grandi manovre militari israeliane degli ultimi vent’anni.

L’esercitazione durerà dieci giorni e prevede la partecipazione di 20 contingenti militari, che coinvolgono tutti i settori delle forze di difesa israeliane, ovvero l’aviazione, la marina, le forze di terra, l’intelligence e la cyber security. L’obiettivo è far sì che tutti i settori imparino a coordinarsi durante una possibile guerra.

Secondo quanto si legge in un comunicato delle forze di difesa, queste manovre fanno parte del programma di addestramento militare di quest’anno e mirano a rendere Israele militarmente pronto ad affrontare una guerra su ampia scala. Le forze di difesa israeliane si starebbero preparando per combattere una guerra su tutto il perimetro del confine settentrionale del Paese.

Le esercitazioni si concentreranno sul contrastare le crescenti capacità di Hezbollah e includeranno simulazioni dell’evacuazione degli insediamenti israeliani situati al confine con il Libano.

Dopo l’ultima guerra con Israele, nel 2006, Hezbollah ha ricostruito il suo arsenale. Inoltre, i militanti di Hezbollah si sono trasformati in un esercito vero e proprio, che ha acquisito una grandissima esperienza militare combattendo in Siria a fianco del presidente Bashar Al-Assad.

Secondo quanto riportato dal giornale israeliano The Jerusalem Post, è improbabile che Hezbollah attacchi Israele nel prossimo futuro, tuttavia il confine settentrionale del Paese rimane quello più a rischio.

Le esercitazioni militari che prenderanno il via oggi sono le ultime di una serie di manovre militari che le forze di difesa israeliane hanno intrapreso quest’anno per prepararsi allo scoppio di una guerra su due fronti, a nord e a sud.

L’obiettivo delle forze di difesa israeliane è quello di migliorare le proprie capacità, al fine di affrontare qualsiasi attacco improvviso.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.