QATAR – FRANCIA: INCONTRO BILATERALE

Pubblicato il 4 settembre 2017 alle 10:45 in Medio Oriente Qatar

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro degli Esteri del Qatar, Mohammed bin Abdulrahman bin Jassim Al Thani, ha incontrato il suo omologo francese, Jean-Yves Le Drian, per discutere la crisi del Golfo.

L’incontro si è tenuto domenica 3 settembre 2017 a Doha. All’ordine del giorno vi erano i rapporti bilaterali tra i due Paesi e le modalità per potenziarli. Le due parti hanno discusso anche gli sviluppi della crisi del Golfo e gli sforzi di mediazione del Kuwait, oltre a questioni che riguardano il Medio Oriente, con particolare riferimento alla Siria e alla Libia.

In occasione dell’incontro con l’omologo francese, il ministro qatarino ha rinnovato il sostegno del Qatar alla mediazione del Kuwait e ha sottolineato la necessità di avviare il dialogo tra le parti per risolvere la crisi del Golfo.

Fin dallo scoppio della crisi del Golfo, infatti, il Kuwait ha assunto il ruolo di mediatore. In questo contesto, l’emiro del Kuwait ha più volte affermato che il riavvicinamento dei fratelli dei Paesi del Golfo e la risoluzione delle controversie costituisce “un dovere irrinunciabile”.

I rapporti tra Francia e Qatar sono sempre stati “ben radicati”, come li ha definiti l’ambasciatore francese in Qatar, Eric Chevallier, lo scorso febbraio. Anche dopo l’isolamento del Qatar da parte di Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Bahrein, avvenuto a partire dal 5 giugno scorso, la Francia si è proposta come mediatore della crisi, auspicando il ritorno della stabilità nella regione e promuovendo il dialogo come strumento di risoluzione del conflitto.

Anche prima dell’incontro con il ministro degli Esteri francese, il ministro qatarino aveva elogiato i rapporti con la Francia attraverso un post sul proprio account Twitter, nel quale affermava che i rapporti bilaterali tra le due parti sono molto forti e si innalzano al livello di relazioni strategiche. Inoltre, Al-Thani aveva sottolineato che i due Paesi condividono la stessa visione in numerose questioni politiche.

L’ultima visita di Le Drian a Doha risale al 15 luglio 2017. Durante l’incontro, il ministro francese aveva sottolineato che il proprio Paese “supporta il dialogo tra le parti della crisi del Golfo e vuole essere un sostenitore della mediazione del Kuwait”.

La crisi del Golfo è iniziata il 5 giugno 2017, quando Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein ed Egitto hanno imposto un embargo al Qatar, accusato di sostenere il terrorismo.

Al momento, i quattro Paesi sarebbero disposti a porre fine all’isolamento del Qatar soltanto qualora Doha accettasse le 13 richieste inviategli il 23 giugno 2017, attraverso la mediazione del Kuwait. Da parte sua, il Qatar si è dichiarato disponibile al dialogo per risolvere la crisi, ma ha rigettato categoricamente le richieste, definendole contrarie ai principi di sovranità nazionale e di non ingerenza negli affari interni.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.