KIEV: ESPULSI 2 GIORNALISTI SPAGNOLI PER “ATTIVITÀ ANTI-UCRAINE”

Pubblicato il 30 agosto 2017 alle 19:06 in Ucraina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

 

I servizi segreti ucraini (SBU) avrebbero espulso i due giornalisti spagnoli Antonio Pampliega e Manuel Ángel Sastre con l’accusa di aver portato avanti “attività anti-ucraine”, lo ha dichiarato nella giornata di ieri, martedì 29 agosto, Elena Gitlyanskaya, portavoce dell’SBU.

Stando a quanto dichiarato ieri dalla portavoce della Služba Bezpeky Ukrayiny, ovvero i servizi segreti ucraini meglio noti tramite la sigla SBU, le autorità di Kiev avrebbero espulso due giornalisti spagnoli per “attività anti-ucraine”.

“Sì, la notizia divulgata nelle prime ore di ieri è confermata. I due giornalisti spagnoli sono stati espulsi dal nostro paese a causa dei loro articoli anti-ucraini”, queste le parole di Gitlyanskaya riportate dal quotidiano ucraino Unian.

Bandiera Ucraina. Fonte: Wikimedia Commons

Bandiera Ucraina. Fonte: Wikimedia Commons

Non è la prima volta che dei giornalisti stranieri vengono espulsi dal Paese. Kiev, infatti, soprattutto nell’ultimo anno, ha ripetutamente limitato il lavoro dei media russi nel Paese, vietando periodicamente l’ingresso di giornalisti russi in Ucraina. Secondo i dati ufficiali, soltanto a marzo del 2015 è stato ritirato l’accredito presso i dicasteri dello Stato ucraino a ben 115 giornalisti russi. Non solo, dal 2015 sono stati oscurati nel Paese diversi importanti canali televisivi russi.

Il ministero degli Esteri russo ha definito queste misure di Kiev come “un attacco alla libertà dei media” ed ha dunque esortato l’OSCE, l’UE e anche gli Stati Uniti a prendere adeguati provvedimenti nei confronti di queste forme di censura, sostenendo che “l’Occidente non può permettersi di usare due pesi e due misure. Anche gli altri paesi devono essere sottoposti ad eventuali sanzioni qualora violino diritti fondamentali e trattati internazionali”.

 

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Articoli correlati

Ucraina

Poroshenko: USA approvano finanziamento da $500 milioni per Ucraina

Secondo quanto affermato dal presidente Poroshenko, gli Stati Uniti hanno approvato un finanziamento per Kiev da 500 milioni di dollari destinati al settore della sicurezza e della difesa

Russia Ucraina

LA RUSSIA RISPONDE ALLE DICHIARAZIONI DI POROSHENKO SUGLI ARMAMENTI NUCLEARI

Le dichiarazioni dell’Ucraina sulle armi nucleari rappresentano “un ultimatum ai paesi occidentali”. Lo ha dichiarato il vice presidente del comitato per le relazioni internazionali della Duma, Ruslan Balbek.

Russia Ucraina

USA: CASCHI BLU ONU AL CONFINE TRA RUSSIA E UCRAINA

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti propone di schierare i caschi blu dell’ONU al confine tra Russia e Ucraina

Russia Ucraina

DONBASS: LA GERMANIA A FAVORE DELLA MISSIONE ONU

Nel corso di una conversazione telefonica con Vladimir Putin, Angela Merkel si è dichiarata favorevole alla proposta russa di missione ONU nel Donbass, purché vengano apportate alcune modifiche

Russia Ucraina

CRIMEA: PARLA IL FIGLIO DI CHRUŠČEV

Il figlio del leader sovietico che “regalò” la Crimea allora russa all’Ucraina giustifica le decisioni del padre che Mosca considera alla base della crisi attuale

Russia Ucraina

PUTIN CONTRO LE ARMI USA ALL’UCRAINA

Il Presidente russo, che apre alla presenza di caschi blu, ha dichiarato quella di cedere armi a Kiev “una decisione sovrana” di Washington, che allontana le possibilità di soluzione pacifica del conflitto nel Donbass


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.