LA GUERRA DELLO YEMEN IN 10 DOMANDE

Pubblicato il 21 agosto 2017 alle 10:55 in Medio Oriente Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Cosa sta succedendo in Yemen?

Lo Yemen è dilaniato da una guerra civile dal marzo 2015.

Quali sono le parti in causa?

In Yemen si contrappongono due fazioni. Da un lato, gli Houthi, alleati del presidente destituito Ali Abdullah Saleh. Dall’altro, le forze del presidente Rabbo Mansour Hadi, riconosciuto dalla comunità internazionale.

Chi sono gli Houthi?

Gli Houthi sono un movimento religioso e politico sciita, di ispirazione zaidita, che fa capo ad Abdelmalik Al-Houthi. Il gruppo si è formato a Saada, nel nord dello Yemen, negli anni 90.

Che cosa rivendicano gli Houthi?

Gli Houthi rivendicano la legittimità al potere. Il 22 gennaio 2015, con un colpo di stato, hanno destituito il presidente Hadi e hanno preso il controllo di gran parte della capitale Sana’a e di molte altre zone del Paese.

Quali sono i prodromi della guerra civile?

I disordini sono iniziati nel 2011, sull’onda delle Primavere arabe. Il malcontento popolare ha costretto il presidente, Ali Abdullah Saleh, un politico di lungo corso, a dimettersi, nominando al suo posto il vice Mansur Hadi. Gli Houthi hanno sfruttato i disordini per destituire il nuovo presidente, rivendicando la loro legittimità al potere.

Che cos’è la coalizione a guida saudita?

Si tratta di una coalizione arabo sunnita, guidata dall’Arabia Saudita, che è entrata nel conflitto yemenita a fianco del presidente Hadi il 26 marzo 2015.

Qual è la posizione dell’Iran?

L’Iran supporta gli Houthi indirettamente, attraverso l’invio nel Paese di armi avanzate e di consiglieri militari.

Qual è il vero motivo che ha spinto la coalizione e l’Iran a prendere parte al conflitto?

Arabia Saudita e Iran mirano a stabilire il proprio controllo in Yemen e temono che la fazione avversa stabilisca la propria presenza nel territorio, ampliando così l’influenza sciita o sunnita nella regione.

Qual è il ruolo degli Stati Uniti?

Gli Stati Uniti sono intervenuti militarmente in Yemen il 5 luglio 2017, per la prima volta dall’inizio del conflitto.

Qual è la posizione degli Stati Uniti?

La posizione degli USA in Yemen è dipesa dal suo rapporto con l’Iran. L’ex presidente Barack Obama sosteneva la necessità della pacificazione con Teheran. L’attuale presidente, Donald Trump, è a favore della lotta attiva contro il terrorismo nella regione.

Laura Cianciarelli

Bandiera dello Yemen. Fonte: Pixabay

Bandiera dello Yemen. Fonte: Pixabay

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.