SPAGNA E IRAN PUNTANO SULLA COOPERAZIONE

Pubblicato il 10 agosto 2017 alle 17:25 in Europa Iran

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Spagna e Iran hanno concordato di incrementare la collaborazione nel settore energetico, turistico e delle infrastrutture in occasione della visita a Teheran del presidente del Senato spagnolo, Pío García-Escudero.

García-Escudero e Rouhani a Teheran. Fonte: senado.es

García-Escudero e Rouhani a Teheran. Fonte: senado.es

Pío García-Escudero, esponente del Partito Popolare al governo a Madrid, si è incontrato con il presidente iraniano Hassan Rouhani, con il ministro degli esteri Mohammad Javad Zarif, con la vice presidente e direttore dell’organizzazione del patrimonio culturale e del turismo Zahra Ahmadipur e con il presidente del parlamento iraniano Ali Larijani.

Il Presidente della Camera Alta spagnola ha assistito all’insediamento di Rouhani il 6 agosto ed ha incontrato i responsabili iraniani il giorno seguente. García-Escudero ha dichiarato che la sua visita ha il fine di esprimere “il sostegno della Spagna al presidente e al suo processo di riforme”.

García-Escudero ha assicurato inoltre che la Spagna è molto interessata alla cooperazione nell’ambito delle fonti di energia rinnovabili come quella eolica e solare, di cui Madrid è leader in Europa.

Il presidente del Senato ha anche osservato che la firma dell’accordo sul nucleare tra Iran e la comunità internazionale nel luglio 2015 ha fortemente influenzato le relazioni tra i due paesi, il che permette la creazione di opportunità commerciali e di investimento.

Durante il vertice, il ministro degli esteri iraniano Zarif ha dichiarato che i legami culturali esistenti, molto forti, possono contribuire a rafforzare i legami bilaterali tra i due paesi. Zarif ha citato i bassi prezzi dell’energia, la posizione geografica dell’Iran, le sue risorse umane e la sua resistenza come fattori che rendono il paese un mercato appetibile per investitori stranieri.

Il presidente del parlamento iraniano, Ali Larijani, dopo l’incontro con García-Escudero ha assicurato che Spagna e Iran possono anche collaborare nel settore del trasporto ferroviario e nella lotta al terrorismo.

“L’esperienza della Spagna può aiutare significativamente l’Iran nella creazione di opportunità e nell’aumentare il numero delle destinazioni turistiche” – ha aggiunto la responsabile iraniana del settore turismo Zahra Ahmadipur.

L’alta funzionaria iraniana ha sottolineato inoltre la necessità di creare un volo diretto tra Teheran e Madrid ed ha aggiunto che questo volo potrebbe diventare un punto di connessione tra l’Iran e i paesi dell’America Latina. Allo stato attuale Teheran è collegata per via aerea solo con Barcellona.

La cooperazione tra Spagna e Iran prevede la realizzazione di una raffineria di petrolio nei pressi di Tarifa e Algeciras, sullo stretto di Gibilterra. Siglato nel gennaio 2016, l’accordo sulla raffineria è stato uno dei primi passi compiuti da Teheran dopo la revoca delle sanzioni e il ritorno del paese sui mercati mondiali.

 

Traduzione dallo spagnolo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Articoli correlati

Europa

Attentato alla metro di Londra: ammontano a 5 i sospettati arrestati

Ammontano a 5 gli individui trattenuti dalla polizia perché sospettati di essere legati all’esplosione nella metro di Londra del 15 settembre

Immigrazione Niger

Niger: i cacciatori di migranti dell’Europa

Il Niger è sempre stato un Paese di transito per i flussi migratori provenienti dall’Africa occidentale e diretti verso la Libia e l’Algeria. In particolare, l’instabilità politica, sociale ed economica che caratterizza il Paese africano da quasi sessant’anni ha contribuito favorire le attività dei trafficanti di esseri umani

Europa

Referendum catalano: Madrid si prepara

La prevenzione del referendum sull’indipendenza catalana non è l’unica preoccupazione del governo di Madrid, che deve prepararsi ad affrontare diversi scenari possibili: dalle elezioni anticipate al ritiro delle competenze autonomiche alla Catalogna. I …

Ucraina

Poroshenko: USA approvano finanziamento da $500 milioni per Ucraina

Secondo quanto affermato dal presidente Poroshenko, gli Stati Uniti hanno approvato un finanziamento per Kiev da 500 milioni di dollari destinati al settore della sicurezza e della difesa

Europa Libia

Operazione Sophia: 83 ufficiali della marina libica giunti in Italia

83 ufficiali della Guardia Costiera libica sono giunti in Italia per ricevere un corso di addestramento nell’ambito dell’EUNAVFOR Med Operazione Sophia

Europa Qatar

Inghilterra invierà 24 jet da guerra al Qatar

L’Inghilterra e il Qatar hanno firmato un accordo militare, in base al quale Londra invierà 24 jet da guerra Typhoon a Doha


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.