Human Rights Watch denuncia il governo del Sud Sudan

Pubblicato il 2 agosto 2017 alle 11:46 in Africa Sud Sudan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Human Rights Watch, martedì primo agosto, ha rilasciato un report in cui rende noto che il governo del Sud Sudan, insieme all’opposizione, non è stato in grado di limitare le violenze all’interno dei propri territori, i cui cittadini subiscono crimini continui e rapimenti.

Il Sud Sudan ha ottenuto l’Indipendenza dal Sudan nel 2011, diventando lo Stato più giovane al mondo. È uno degli Paesi maggiormente frammentati dell’Africa centrale e comprende più di 60 gruppi etnici che seguono diverse religioni locali. Dal 2013, è in corso una violenta guerra civile tra le milizie di etnia Ginka, fedeli al governo dell’attuale presidente Salva Kiir, e quelle di etnia Nuer, che rispondono a Riek Machar, ex vicepresidente del Paese. Il conflitto ha prodotto 2.2 milioni di sfollati.

Il rapporto di Human Rights Watch documenta l’aumento delle violenze e degli abusi ripetuti subiti dai civili, soprattutto nella regione di Greater Equatoria. Ad avviso del gruppo umanitario, 9 individui del Sud Sudan, tra cui il presidente Salva Kiir, e l’ex vice presidente, Riek Machar, dovrebbero essere sanzionati per aver contribuito a creare l’attuale situazione in cui versa il Paese. A tal fine, Human Rights Watch invita il Consiglio di sicurezza dell’Onu, l’Unione Europea e gli altri Stati a imporre sanzioni contro questi individui, insieme ad un embargo sulle armi per tutto il Sud Sudan.

Già il 9 maggio 2017, le due agenzie delle Nazioni Unite, UNHCR e UNICEF, avevano avvertito la comunità internazionale riguardo alla drammatica situazione in Sud Sudan, dove la guerra civile e la carestia hanno forzato più di 2 milioni di bambini a lasciare le proprie abitazioni.

Sofia Cecinini

Logo dell'Osservatorio sui Diritti Umani, Human Rights Watch di New York. Fonte: Wikipedia Commons

Logo dell’Osservatorio sui Diritti Umani, Human Rights Watch di New York. Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.