Iraq – Arabia Saudita: uniti nella lotta al terrorismo

Pubblicato il 26 luglio 2017 alle 14:03 in Iraq Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il capo di stato maggiore dell’esercito iracheno, il generale Othman Ghanimi, ha riferito che l’Iraq e l’Arabia Saudita hanno raggiunto un accordo in merito alla creazione di un centro comune per lo scambio delle informazioni di sicurezza e di intelligence.

La decisione è stata presa dopo un incontro tra il generale Ghanimi e il capo di stato maggiore delle forze armate saudite, il generale Abdul Rahman Al-Bunyan, a Baghdad. Secondo quanto affermato dal Ministero della Difesa iracheno, si tratta della prima volta che un ufficiale dell’esercito saudita di alto livello visita l’Iraq da decenni. L’incontro è avvenuto nel quadro del potenziamento dei rapporti tra i due Paesi e della cooperazione in tutti i settori, in particolare nella lotta al terrorismo.

L’obiettivo del centro è facilitare le operazioni di scambio delle informazioni sulla sicurezza tra i due Paesi, necessario per assicurare la sicurezza dei confini. Il confine che separa l’Iraq e l’Arabia Saudita si estende per 814 km e, per la maggior parte, attraversa zone desertiche. La conformazione geografica del territorio lo rende molto difficile da monitorare.

Durante l’incontro, le parti hanno concordato anche l’apertura dei confini tra i due Paesi in modo da facilitare il viaggio dei musulmani iracheni che si recano in Arabia Saudita per svolgere il pellegrinaggio alla Mecca.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

Generale Abdul Rahman Al-Bunyan. Fonte: Wikimedia Commons.

Generale Abdul Rahman Al-Bunyan. Fonte: Wikimedia Commons.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.