Libano: vicino all’ora zero

Pubblicato il 19 luglio 2017 alle 20:04 in Libano Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’esercito libanese attende l’ora zero per lanciare un attacco a Jurud Arsal. Si tratta di una zona di montagna situata nel nord-est del Libano, al confine con la Siria. L’area ospita migliaia di profughi provenienti dalla Siria. Grazie anche alla conformazione geografica del territorio, alcuni gruppi armati che combattono nella guerra in Siria, tra i quali l’ISIS, vi hanno costruito delle basi operative.

Martedì 18 luglio, in un discorso al parlamento, il primo ministro libanese, Saad Al-Hariri, ha affermato che “il governo ha dato il via libera all’esercito per lanciare un’operazione studiata a Jurud Arsal”. Inoltre, ha negato ogni possibile coordinamento tra l’esercito libanese e quello siriano.

Lo scontro annunciato dal governo libanese dovrebbe colpire i campi dei rifugiati nell’area di Jurud Arsal, dove si nasconderebbero gli estremisti, secondo quanto riferito dal governo libanese. L’annuncio dell’attacco è avvenuto in seguito all’acuirsi degli scontri nell’area. A partire dallo scorso giugno, infatti, si sono verificati numerosi episodi di violenza nella zona.

Il 30 giugno scorso, l’esercito libanese è intervenuto ad Arsal, in seguito a operazioni di violenza da parte di alcuni terroristi. Secondo l’agenzia nazionale libanese (NNA), cinque attentatori suicidi si sarebbero fatti esplodere in due campi profughi nei pressi di Arsal. Gli attentati e il raid dell’esercito hanno causato la morte di numerosi profughi siriani. In seguito, sono iniziate una serie di proteste in favore dei profughi. Il governo libanese ha cercato di smorzare i toni delle proteste, affermando che queste non giovano a nessuna delle due parti.

Stasera, mercoledì 19 luglio, alcuni aerei da guerra legati all’esercito siriano hanno bombardato le colline di Arsal, dopo che l’esercito libanese aveva completato i preparativi per lanciare l’operazione militare nella zona.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

Campo profughi in Libano. Fonte: Wikipedia.

Campo profughi in Libano. Fonte: Wikipedia.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.