Turchia: colloqui bilaterali con il Qatar

Pubblicato il 16 luglio 2017 alle 5:02 in Medio Oriente Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Venerdì 14 luglio, ad Ankara, si è tenuto un incontro tra il ministro degli Esteri turco, Mevlüt Çavuşoğlu, e il suo omologo qatarino, Mohammed bin Abdulrahman Al Thani, per discutere gli sviluppi della crisi del Golfo.

Durante la conferenza stampa che ha seguito l’incontro, il ministro degli esteri turco ha ribadito la posizione della Turchia, contraria all’isolamento del Qatar. Il ministro si è espresso a favore dell’adozione del dialogo come strumento per risolvere la crisi del Golfo, a patto che la soluzione non violi in alcun modo il principio di sovranità nazionale. Il ministro ha espresso l’apprezzamento del suo Paese nei confronti degli sforzi compiuti dal Segretario di Stato americano, Rex Tillerson, per risolvere la crisi del Golfo.

Come è noto, nei giorni scorsi, Tillerson si è recato in visita a Doha, in Qatar, e a Riyad, in Arabia Saudita, per discutere l’evoluzione della crisi e le sue conseguenze nella regione.

Durante la visita del Segretario di Stato americano a Doha, l’11 luglio scorso, Stati Uniti e Qatar hanno firmato un memorandum d’intesa che pone le basi per la cooperazione dei due Paesi nella lotta al terrorismo.

In merito alla firma del memorandum tra Stati Uniti e Qatar, il ministro degli esteri turco ha sottolineato che tale documento rappresenta una prova concreta dell’impegno di Doha nella lotta al terrorismo.

Da parte sua, il ministro degli esteri del Qatar ha ringraziato la Turchia per il suo sostegno e ha ribadito che i quattro Paesi, che il 5 giugno scorso hanno imposto l’embargo al Qatar – Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein ed Egitto –, non hanno ancora fornito alcuna prova che supporti le loro accuse.

Tra le richieste che i quattro Paesi hanno consegnato al Qatar il 23 giugno scorso, grazie alla mediazione del Kuwait, vi era la richiesta di chiudere la base militare turca a Doha e di interrompere le esercitazioni militari congiunte tra Turchia e Qatar. Il ministro della Difesa turco aveva reagito duramente alla richiesta, definendola un’ingerenza nei rapporti bilaterali tra i due Stati. Le esercitazioni congiunte tra Turchia e Qatar sono infatti continuate, nonostante la richiesta. L’ultima si è svolta lo scorso 11 luglio, in seguito all’arrivo della quinta unità delle forze armate turche a Doha.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

Il ministro degli Esteri turco, Mevlüt Çavuşoğlu. Fonte: Wikimedia Commons.

Il ministro degli Esteri turco, Mevlüt Çavuşoğlu. Fonte: Wikimedia Commons.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.