Perù: no al muro alla frontiera con l’Ecuador

Pubblicato il 12 luglio 2017 alle 11:28 in America Latina Perù

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente peruviano, Pedro Pablo Kuczynski, si è riunito lo scorso lunedì con il suo ambasciatore a Quito per una disputa con il confinante Ecuador, che vorrebbe costruire un muro alla frontiera tra i due paesi. Il Ministero degli Esteri peruviano ha divulgato la notizia secondo la quale la decisione sarebbe stata presa tenendo in considerazione che l’Ecuador ha costruito un muro come parte del progetto del Parque Lineal, nonostante le ripetute richieste del Perù affinché i lavori non proseguissero”.

La barriera è alta quattro metri ed è situata nella città di Huaquillas (provincia ecuadoriana di El Oro) e si estende lungo la sponda destra del canale internazionale di Zaumilla, alla frontiera tra Perù ed Ecuador. Fa parte del progetto ‘Parque Lineal de Huaquillas’, che comprende anche un complesso commerciale e ricreativo di 25.000 metri quadrati. La notizia della costruzione della barriera sarebbe venuta alla luce soltanto recentemente, scatenando le immediate proteste del Perù. La Cancelleria peruviana ha fatto richiesta formale di sospensione dei lavori e ha richiesto “un’urgente riunione bilaterale di carattere politico e tecnico per decidere le sorti del progetto”.

1499812524_358543_1499813401_noticia_normal_recorte1

Vista della costruzione del muro tra Perù ed Ecuador. Fonte: Reuters

Per il Perù la costruzione del muro costituisce una chiara violazione dell’articolo 21 degli accordi tra i due paesi sanciti dagli Accordi di Brasilia del 1998, con i quali l’Ecuador si impegnò a lasciare una fascia di dieci metri sulla sponda destra del canale affinché entrambi i paesi potessero realizzare la pulizia e la manutenzione dell’area”. La preoccupazione più grande è che il muro aumenti il rischio di inondazioni ad Aguas Verdes – nella parte peruviana – in caso di aumento della portata del canale di Zarumilla.

I due paesi condividono una frontiera di 1.500 chilometri che inizia nell’Oceano Pacifico e termina nella selva amazzonica. Essa è stata oggetto di numerose polemiche e due conflitti armati, che hanno portato all’intervento di Argentina, Cile, Brasile e Stati Uniti, paesi garanti del Protocollo di Rio de Janeiro del 1942 mediante il quale i due paesi hanno risolto in modo pacifico le loro dispute.

 

Traduzione dallo spagnolo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.