Giappone: terremoto e inondazioni

Pubblicato il 12 luglio 2017 alle 10:34 in Asia Giappone

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In Giappone un’inondazione e le frane ad essa collegate hanno devastato un’ampia regione del paese. Il Primo Ministro Shinzo Abe ha visitato l’area e ha promesso che il governo farà tutto il possibile per aiutare la ricostruzione.

Le piogge torrenziali sono iniziate da una settimana e i fiumi sono esondati dai loro argini dell’isola sud-occidentale del Giappone di Kyushu. Sono 400 mila gli sfollati, 25 le vittime e 27 i dispersi.

Il Primo Ministro Abe sta affrontando un momento di bassa popolarità nel paese, il suo supporto popolare è al minimo dal 2012, quando è entrato in carica. Shinzo Abe ha deciso di tornare un giorno in anticipo dalla sua visita in Europa in occasione del G20 per visitare di persona la zona afflitta dalla calamità naturale. Il PM ha avuto modo di parlare direttamente con le persone nei centri di evacuazione e di ascoltare le loro preoccupazioni e paure”, ha dichiarato Shinzo Abe. “Il governo si impegnerà al massimo per la ricostruzione in modo che le persone possano riprendere al più presto le loro vite quotidiane”.

Nell’area interessata dalle inondazioni sono 11 mila gli ufficiali delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco intenti nelle operazioni di soccorso nel fango. L’isola di Kyushu è una zona per lo più rurale e le ricerche dei dispersi sono complesse. L’isola è stata colpita anche da un terremoto di magnitudo 5.2, ieri, martedì 11 luglio.

Bandiera del Giappone, fonte: Wikipedia Commons

Bandiera del Giappone, fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.