Brasile: Il parlamento pronto a deporre Temer

Pubblicato il 11 luglio 2017 alle 11:17 in America Latina Brasile

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il relatore in Commissione Costituzione e Giustizia del parlamento brasiliano ha espresso parere positivo alla messa sotto accusa del Presidente e 174 parlamentari sono già pronti a votare la deposizione di Temer. Servono 342 voti.

Il presidente del Brasile, Michel Temer. Fonte: Wikimedia Commons

Il presidente del Brasile, Michel Temer. Fonte: Wikimedia Commons

La Repubblica Indagata. Così titola lo speciale sull’impeachment del presidente Temer O Globo, principale giornale brasiliano. Sérgio Zveiter, relatore in Commissione Costituzione e Giustizia, ha espresso parere favorevole alla messa sotto accusa del Presidente, indagato per corruzione e appropriazione indebita. In caso di approvazione, sarebbe il secondo caso in un anno e il terzo nella storia del paese.

Dopo il voto della Commissione, sarebbe il parlamento a dover approvare la messa sotto accusa e a sottoporre la denuncia alla Corte Suprema Federale (TSF). Temer, sospeso per 180 giorni, sarebbe definitivamente deposto in caso di parare favorevole anche dei giudici del TSF.

Secondo un’inchiesta, 21 membri della Commissione Costituzione e Giustizia sarebbero pronti a votare la messa sotto accusa del Presidente, 16 sono contrari, decisivi i 29 che ancora non si sono espressi. Per convincere gli indecisi gli alleati di Temer hanno preannunciato una contro-relazione da presentare in Commissione nelle prossime ore.

In caso di voto favorevole, toccherà al parlamento, con maggioranza dei 2/3, votare la sospensione di Temer e adire la suprema corte. Le notizie dalle camere non sono positive per il Presidente. In 174 hanno già annunciato di essere pronti a votare contro Temer, solo 72 a favore. 266 sono indecisi o non rispondono. Se si considera che Temer aveva creato attorno al suo programma di governo un’enorme maggioranza politica, si giustifica la preoccupazione che serpeggia negli ambienti parlamentari vicini al primo cittadino. Inoltre il relatore Zveiter, che ha espresso parere favorevole alla messa sotto accusa di Temer, è membro del suo stesso partito, e sono una ventina i deputati del Partito del Movimento Democratico Brasiliano e dell’alleato Partito Socialdemocratico del Brasile pronti a votare contro Temer.

A favore di Temer potrebbe giocare – secondo gli analisti – il timore dei parlamentari di condurre il Brasile in una crisi politica senza uscita, con la seconda deposizione di un presidente nel giro di un anno, dopo l’impeachment di Dilma Rousseff nell’agosto 2016.

 

Traduzione dal portoghese e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Articoli correlati

America Latina Perù

Crisi politica in Perù: Mercedes Araoz nuova premier

Lo scontro tra il governo del presidente Kuczynski e la maggioranza parlamentare vicina all’ex dittatore Alberto Fujimori sul tema dello studio della teoria gender nelle scuole ha portato alla sfiducia del premier Zavala e alla nomina di un nuovo governo più affine al fujimorism

America Latina America centrale e Caraibi

Puerto Rico: preoccupazione per l’uragano Maria

Dopo l’uragano Irma, la nuova tempesta tropicale che ha colpito le Antille minori e si appresta a colpire Puerto Rico si chiama Maria. Il premier di Dominica salvato in elicottero

America Latina Brasile

Brasile: il ministro dell’agricoltura sotto accusa

Un altro ministro del governo Temer sotto inchiesta: si tratta del titolare dell’agricoltura Blairo Maggi, per reati commessi durante i suoi mandati di governatore del Mato Grosso

Cuba USA e Canada

CUBA: AMBASCIATA USA VERSO LA CHIUSURA?

Il segretario di stato Tillerson ammette che sta valutando la chiusura della sede diplomatica riaperta da appena due anni a causa degli attacchi acustici che hanno causato la sordità di alcuni diplomatici nordamericani

America Latina Venezuela

VENEZUELA: L’AMERICA LATINA DEVE AGIRE

Le potenze regionali devono intervenire diplomaticamente in Venezuela prima che lo facciano attori esterni, scongiurando così quanto accaduto a Cuba nel 1959

America Latina Brasile

BRASILE: NUOVE ACCUSE CONTRO TEMER

Il procuratore Rodrigo Janot presenta una nuova denuncia contro il Presidente, avviando di nuovo l’iter parlamentare per l’impeachment da cui Temer era riuscito a liberarsi lo scorso agosto


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.