Russia-Finlandia: accordo sulla frontiera

Pubblicato il 27 giugno 2017 alle 7:09 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Russia e la Finlandia hanno firmato un protocollo d’intesa tra i due governi sulla definizione dei passaggi di frontiera al confine russo-finlandese.

Bandiera della Finlandia

Bandiera della Finlandia

La firma ha avuto luogo nel corso di una riunione della commissione russo-finlandese congiunta sulla verifica del confine di stato tra la Federazione russa e la Repubblica di Finlandia, in conseguenza dell’ispezione congiunta del confine di stato.  Per conto del governo russo ha firmato il vicedirettore della Rosreestr – il catasto della Federazione – Sergej Mirošničenko, mentre per la Finlandia ha firmato il direttore generale del rilevamento topografico nazionale Arvo Kokkonen. Lo ha reso noto la Rosreestr con un comunicato ufficiale.

La commissione era composta anche da rappresentanti dei ministeri degli esteri e della difesa della Federazione, del FSB – il servizio segreto – e dai delegati delle entità federali coinvolte: La Repubblica di Carelia, la regione di Leningrado e la regione di Murmansk.

La frontiera è stata monitorata lungo tutta la sua estensione, dal golfo di Finlandia alla frontiera russo-finno-norvegese del circolo polare artico, l’operazione è durata dieci anni. La Rosreestra ha osservato che il lavoro tecnico è stato condotto a termine congiuntamente dagli esperti russi e finlandesi nel periodo 2007-2016. Il protocollo firmato ieri – sottolinea l’ente federale – sostituisce tutti i documenti precedenti concernenti la frontiera, i passaggi autorizzati e la segnalazione della stessa. In precedenza la Finlandia e l’Unione Sovietica avevano firmato accordi simili nel 1938, 1940, 1945, 1947 e in ultimo nel 1967.

La necessità di eseguire lavori sulla verifica del confine e la loro frequenza sono stati determinati di comune accordo dagli stati confinanti, e sono stati svolti sulla base degli accordi internazionali vigenti, ha spiegato il comunicato della Rosreestra.

Il protocollo d’intesa comprende una serie di documenti tra cui la descrizione orogeografica del territorio dove passa la frontiera, un accordo sulla segnaletica di confine, i fogli catastali dei luoghi di frontiera. Seguirà una tabella per determinare la proprietà statale delle isole. Rosreestr fornirà anche la documentazione geodetica e topografica, mappe, fotografie aeree e lavori idrografici in conformità con i piani elaborati dalle commissioni miste, così come garantirà la pubblicazione del controllo finale.
Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.