Arabia Saudita: la versione saudita sull’incidente iraniano

Pubblicato il 21 giugno 2017 alle 6:18 in Arabia Saudita Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Marina saudita ha arrestato tre guardie rivoluzionarie iraniane in missione sovversiva. Sempre più tesi i rapporti con l’Iran.

Il Ministero dell’Informazione saudita ha riferito che, venerdì 16 giugno, la Marina militare saudita ha arrestato tre membri delle guardie della rivoluzione islamica iraniane mentre era in pattuglia nei pressi del giacimento petrolifero di Marjan, vicino alle coste saudite.

Il comunicato del Ministero parla di tre imbarcazioni iraniane, di cui solo una è stata intercettata e fermata, con a bordo i tre uomini. Le altre due imbarcazioni invece sono riuscite a fuggire. “Al momento” – si legge sempre nel comunicato – “le autorità saudite stanno interrogando i tre arrestati, membri delle guardie della rivoluzione islamica iraniane”.

Secondo la ricostruzione dei fatti da parte saudita, le tre imbarcazioni iraniane si sarebbero dirette velocemente verso la piattaforma petrolifera saudita Marjan. La Marina le avrebbe quindi intercettate, lanciando spari di avvertimento, senza però ricevere risposta. La Saudi Press Agency ha riferito che “le imbarcazioni trasportavano armi per scopi sovversivi”.

Diversa la versione iraniana, che, sabato 17 giugno, ha accusato la Marina saudita di aver aperto il fuoco contro alcuni pescatori iraniani nelle acque del Golfo, a sud dell’Iran, causando la morte di uno di loro. Secondo tali fonti, la polizia costiera saudita avrebbe aperto il fuoco contro due imbarcazioni iraniane senza prima controllare se queste avessero varcato il confine delle acque territoriali saudite. Le due imbarcazioni si sarebbero trovate in acque saudite a causa delle onde violente nel Golfo, e avvicinatesi ad una piattaforma petrolifera saudita, sarebbero state immediatamente colpite. Inoltre, la sorte di una delle due imbarcazioni sarebbe ancora sconosciuta, essendo impossibile qualunque contatto con la nave.

I rapporti tra i due Paesi sono sempre più tesi e si sono aggravati dopo la visita a Riad del Presidente americano Donald Trump, che ha accusato l’Iran di supportare una rete di terrorismo internazionale.

Iran e Arabia Saudita continuano ad accusarsi a vicenda di danneggiare la sicurezza della regione, dal momento che supportano parti avverse nei conflitti in Siria, Yemen ed Iraq.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

Golfo Persico Fonte:Wikimedia Commons

Golfo Persico Fonte:Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.