Afghanistan, scontro tra Talebani e Isis sui monti Tora Bora

Pubblicato il 18 giugno 2017 alle 7:15 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il gruppo dell’Isis in Afghanistan ha dichiarato di essersi impossessato dei monti Tora Bora, nell’est del paese. Si tratta di un complesso di caverne già utilizzate come nascondiglio da Osama Bin Laden. I Talebani hanno smentito la notizia, affermando di avere sotto il loro controllo le caverne.

Il messaggio audio dell’Isis in cui afferma che la sua bandiera nera sventola sui monti Tora Bora è stato diffuso dalla stazione radio dei militanti Radio Khilafat, mercoledì 14 giugno. Il comunicato dichiarava anche di aver preso possesso di altri distretti della zona e chiedeva agli abitanti scampati ai combattimenti di rimanere in casa. I Talebani hanno smentito la comunicazione affermando, invece, di aver fatto arretrare l’Isis dalle zone in cui si era insediato. Il portavoce dei Talebani, Zabiullah Mujahid, ha dichiarato alla Associated Press che i guerriglieri talebani sono riusciti a far indietreggiare l’Isis dalla zona dei monti Tora Bora. In base alle parole di Muhahid, 30 militanti dell’Isis avrebbero perso la vita negli scontri. Il portavoce ha anche fatto sapere che un raid aereo statunitense sulle postazioni dei Talebani ne avrebbe uccisi 11 facendo guadagnare terreno all’Isis, mercoledì 14 giugno.

I monti Tora Bora sono una zona remota dell’Afghanistan perciò risulta difficile verificare quale delle due versioni dei fatti corrisponda alla realtà. Gli ufficiali dell’esercito afghano hanno dichiarato che uno scontro tra Talebani e Isis è iniziato martedì 13 giugno, ma non hanno dato notizie sull’esito. Anche il portavoce del ministero della difesa, Daulat Waziri, non si è pronunciato in merito a chi abbia ora il controllo sui monti Tora Bora, ma ha reso noto che l’esercito si è scontrato con i militanti dell’Isis nella provincia orientale di Nagarhar, uccidendone 5. Nagarhar è una provincia dell’Afghanistan a confine con il Pakistan e rappresenta la base più importante dei gruppi dell’Isis nel paese.

I monti Tora Bora nascondono un dedalo di caverne in cui i militanti di al-Qaeda avevano condotto Bin Laden per nasconderlo dalle forze della coalizione a guida statunitense nel 2001. Si trattava del momento in cui i Talebani erano fuggiti da Kabul, prima che Bin Laden si rifugiasse in Pakistan. Osama Bin Laden è stato poi ucciso nel 2011 da un raid condotto dai Navy SEALs, le forze speciali statunitensi, nel suo nascondiglio in Pakistan.

Monti Tora Bora, Afghanistan. Fonte: Wikipedia Commons

Monti Tora Bora, Afghanistan. Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.