Qatar – Stati Uniti: esercitazione navale congiunta

Pubblicato il 16 giugno 2017 alle 14:30 in Medio Oriente Qatar

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Al via un’esercitazione navale congiunta di Stati Uniti e Qatar nel porto internazionale di Doha, allo scopo di rinsaldare la cooperazione tra i due Stati.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa qatarina, due navi della marina militare degli Stati Uniti sono arrivate ieri nel porto internazionale di Hamad per partecipare ad una esercitazione congiunta con la marina militare dell’Emirato del Qatar, in programma questa mattina.

L’arrivo delle navi è stato accolto da numerosi ufficiali della marina militare qatarina. Fonti della Difesa e della Marina del Qatar hanno fatto trapelare che le esercitazioni inizieranno con manovre navali nelle acque del Golfo arabo, coinvolgendo nove unità di entrambi i Paesi, oltre a tre squadre navali speciali.

In questi stessi giorni, il ministro della Difesa qatarino, Khalid al-Attiyah, si è recato in visita a Washington, dove, durante l’incontro con il proprio omologo americano, James Mattis, ha firmato un accordo per l’acquisto da parte del Qatar di 72 aerei da combattimento F-15. Durante l’incontro, si è parlato anche di sicurezza comune, con particolare riferimento alle operazioni contro il sedicente Stato Islamico, e si è posto l’accento sull’importanza di ridurre le tensioni tra tutte le parti coinvolte nella crisi del Golfo, per il raggiungimento di obiettivi comuni.

Secondo al Jazeera, il tempismo dell’arrivo delle due navi sottolinea il desiderio del ministero della difesa americano di potenziare la cooperazione tra i due Paesi; per parte americana, anche il Pentagono ha ribadito in un comunicato che l’accordo contribuirà a fornire al Qatar maggiori capacità tecniche, potenziando la cooperazione per la sicurezza e le sinergie tra Washington e Doha.

La visita del ministro è avvenuta durante la crisi del Golfo, scoppiata il 5 giugno scorso con la diffusione – da parte di Arabia Saudita, Bahrain, Emirati Arabi Uniti ed Egitto – di un elenco di 59 personalità e 14 organizzazioni presenti in Qatar, accusate di sostenere e finanziare il terrorismo. La pubblicazione era stata fatta pochi giorni dopo la visita di Trump a Riad, con il rafforzamento delle relazioni tra i due paesi e le dure accuse rivolte all’Iran: un Paese i cui rapporti con il Qatar sono tradizionalmente positivi.

Sia la vendita degli F-35, sia le esercitazioni congiunte tra Qatar e Stati Uniti sembrerebbero dunque un tentativo di voler riequilibrare le affermazioni del presidente Trump, considerato anche che la più grande flotta USA in Medio Oriente si trova proprio in Qatar, ad Al-Udeid.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

Bandiera del Qatar. Fonte: Wikimedia Commons

Bandiera del Qatar. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.